19:50 04 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
15397
Seguici su

Sardine accusate di essere organizzatori di eventi, 'il vuoto pneumatico' e anti-sovranisti del nulla. Ad Omnibus le 6mila sardine si prendono una delle critiche più forti mai ricevute a oggi.

Ad Omnibus, il programma di La7 andato in onda questa mattina, il vice direttore de Il Giornale Francesco Maria Del Vigo usa parole fortemente sarcastiche per sminuire le Sardine che ieri si sono riunite in piazza a Bologna per un concerto.

“Siete bravi ad organizzare eventi. Mi organizzate il compleanno?”, dice Del Vigo al rappresentante delle sardine Edoardo Caroli, che ascolta impassibile le parole del giornalista.

“Volevo chiedere a Edoardo se mi organizza il compleanno. Perché mi pare di aver capito che le Sardine, non sono un movimento, non sono un partito, ma sono un’organizzatore di eventi. Avete finalmente trovato la vostra ragione. Visto che sulla Libia non sapete rispondere, odiate Salvini, non c’è un programma, non c’è un progetto, gli eventi vi vengono bene, io vi assumo... Per il mio prossimo compleanno, e me lo organizzate voi”.

Parole intrise di sarcasmo e di forte critica al nascente movimento delle sardine che il 14 gennaio ha appena compiuto due mesi di vita.

“Tanto, ideologicamente mi pare che siete il vuoto pneumatico, ma nell’organizzazione di eventi mi trovate il cantante e magari anche il catering”.

La giornalista di Omnibus interviene per far notare al collega de Il Giornale che le Sardine hanno portato 40mila persone in piazza ieri a Bologna.

E Del Vigo trasforma in assist la nota della giornalista conduttrice, aggiungendo:

“Ma infatti voglio organizzare una grande festa. Probabilmente li ingaggeranno anche per il Primo maggio”.

Il vostro è un programma distruttivo

Del Vigo passa poi a criticare il programma delle sardine, etichettandolo come “distruttivo”.

“Non ho mai sentito una cosa propositiva. Il vostro programma è l’eliminazione del sovranismo. Già non si capisce cos’è il sovranismo. Figuriamoci l’antitesi al sovranismo”, riflette Del Vigo sempre sarcastico.

“Cioè il nulla del nulla al quadrato”, dice ancora passando in un tratto del suo discorso dalla critica alle sardine, alla ramanzina del professore ai suoi scolari.

“Si scende in piazza non per tappare la bocca alla gente. Nel vostro programma c’è scritto: ‘I sovranisti non devono avere orecchie che li ascoltino. Il daspo per i social…’ Quello che leggo nel programma delle sardine mi fa rabbrividire. Cioè, uno scende in piazza per aggiungere una voce al coro, non per far star zitto qualcuno”.

La risposta di Caroli delle sardine

“La piazza di ieri, credo abbia dato la risposta a questa domanda. Di sicuro non siamo degli organizzatori di eventi. Ripeto, abbiamo dimostrato che ci sono tante persone che ad oggi non si sentono rappresentate. Che ad oggi vorrebbero davvero fare politica, in senso lato. Ci sono persone che vogliono che i politici diventino più responsabili, che parlino di temi e che non usino slogan”.

Correlati:

Sardine scrivono a Salvini per difendere militante "Nibras: è italiana e minacciata"
Lega di Salvini vince la piazza di Bibbiano e le Sardine si accontentano
Il concerto delle Sardine in piazza a Bologna: partecipano in 40mila
Tags:
linea politica, Politica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook