11:12 06 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
La conferenza sulla Libia a Berlino (29)
0 60
Seguici su

I partecipanti alla Conferenza internazionale sulla Libia a Berlino hanno finalmente concordato il testo della dichiarazione che dovrebbe essere adottata a margine dei colloqui.

Questa informazione è stata confermata da diverse fonti diplomatiche.

"Il testo è stato definitivamente concordato", ha detto una delle fonti.

Secondo l'ultima versione del documento, si propone di dividere il processo di normalizzazione in Libia in sei "tappe": cessate il fuoco, embargo sulle armi, processo politico, riforma del settore della sicurezza, riforma economica e rispetto del diritto umanitario e dei diritti umani.

La bozza dell'accordo propone a tutte le parti coinvolte di rinunciare alle ingerenze esterne nella crisi. Si chiede inoltre che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite imponga sanzioni a quei Paesi che violerebbero il divieto di importazione di armi in Libia.

Se la dichiarazione verrà adottata, l'implementazione delle decisioni in essa contenute sarà gestita da un meccanismo internazionale appositamente creato sotto l'egida delle Nazioni Unite.

Secondo il Presidente del Consiglio ​sono stati nominati i componenti del Comitato militare congiunto per la Libia.

​Angela Merkel e il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas al momento sono impegnati ad incontrare al-Sarraj e Haftar per riferire le conclusioni adottate poco fa. Non ci sono certezze sul formato degli incontri facendo così rimanere ancora aperto l'esito dei negoziati odierni, riporta Rainews. I due leader libici durante i lavori non si sarebbero mai incrociati, conducendo i colloqui in stanze separate. 

La crisi libica

Sin dal 2011 la Libia è piombata nel caos della guerra civile in seguito alla deposizione e all'assassinio del leader Muammar Gheddafi.

Da allora il Paese, ricchissimo di risorse naturali, è rimasto sostanzialmente diviso in due: a Est troviamo il parlamento eletto dal popolo e supportato dall'Esercito nazionale libico di Khalifa Haftar, mentre ad Ovest ha sede il Governo di Unità Nazionale supportato dalle Nazioni Unite e presieduto da Fayez al-Sarraj.

Le tensioni tra le due parti sono aumentate negli ultimi mesi dopo che ad aprile il comandante Haftar ha ordinato al proprio esercito di avanzare verso la capitale del Paese, Tripoli, per "liberarla dai terroristi".

Le parti in conflitto hanno preso parte alla Conferenza di Berlino alla quale parteciperanno anche la Russia, la Turchia, che a novembre ha siglato un patto di collaborazione militare con il governo di Sarraj, gli Stati Uniti, l'UE, l'ONU ed altri Paesi.

Tema:
La conferenza sulla Libia a Berlino (29)
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Libia, crisi in Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook