15:03 24 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
121
Seguici su

Lega in calo rispetto ai sondaggi di una settimana fa, ma mantiene un distacco di 10 punti dal PD, che recupera lievemente. Ecco le intenzioni di voto rilevate dall'istituto Emg Acqua per Agorà.

Lo scenario della politica italiana resta sostanzialmente invariato, nonostante il calo di consensi che sta vivendo la Lega. In base alle rilevazioni di Emg Acqua presentate oggi al programma TV Agorà, rispetto allo scorso giovedì, il partito guidato da Matteo Salvini perde 0,4 punti e scende al 30%. 

Un calo che però non mette in crisi la sua forza elettorale. Resta saldamente il primo partito d'Italia con una distanza di ben 10 punti dal PD, che si ferma al 20%, guadagnando lo 0,1% rispetto alla scorsa settimana. Il M5S, consolida ulteriormente la sua tendenza negativa (-0,3 punti) e arriva a 15,6%, accorciando il suo vantaggio su FdI, all'11% (+0,4). 

​Forza Italia resta il quinto partito, con il 6,7% dei consensi, mentre Italia Viva recupera 1 punto decimale, ma resta ben al di sotto del 5%. 

Le coalizioni e il futuro di Conte

L'Istituto ha anche interpellato gli intervistati relativamente alla possibilità che le attuali forze di governo si presentino in una coalizione unita alle prossime elezioni politiche. Il 43% ha risposto di no ad una alleanza tra dem e M5S. Ad essere contrari sono soprattutto gli attivisti del moVimento (50%), mentre solo il 22% e favorevole. Sono soprattutto gli elettori del PD (52%) ad essere disposti a votare una coalizione giallorossa.

​Infine il 46% degli intervistati ha detto no ad una possibile candidatura di Giuseppe Conte a capo di una coalizione di centrosinistra. A essere contrari sono soprattutto gli elettori del M5S, mentre il 46% degli elettori dem è favorevole. 

Tags:
Giuseppe Conte, Lega, Sondaggi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik