17:23 08 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
2110
Seguici su

Un senatore in meno per il M5S, lascia Di Marzio che passa al gruppo misto. Si assottiglia sempre più la maggioranza a Palazzo Madama.

Un altro senatore lascia i banchi del M5S per passare con il gruppo misto. Un abbandono che precede l'ennesima epurazione. E' quanto Luigi di Marzio ha dichiarato dai banchi di Palazzo Madama, per annunciare la sua transizione. 

"Di fronte a un'epurazione di fatto, di cui non posso che prenderne atto e ancorché con il rammarico di separarmi da colleghi integerrimi, per fugare qualsiasi dubbio in merito, formalizzo la mia decisione di aderire al gruppo misto", ha detto.

Continua dunque l'emorragia di eletti tra le fila dei cinquestelle che vanno via perché espulsi o perché in disaccordo con la linea politica dei vertici. 

Dopo l'espulsione clamorosa di Gianluigi Paragone, epurato dal collegio dei probiviri all'inizio del mese per aver votato contro la legge di bilancio e il Mes, c'è chi è andato via dopo le dimissioni dell'ex ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti. 

Gli ultimi in ordine di tempo, sono il materano Gianluca Rospi e il pugliese Nunzio Angiola. Quest'ultimo in aperto dissenso con i vertici del movimento, che "hanno preferito trincerarsi in una chiusura pregiudiziale nelle proprie granitiche convinzioni". Ma c'è anche il problema delle restituzioni dei rimborsi, che crea contrasti fra i parlamentari eletti nelle fila del M5S e la dirigenza nazionale. 

Ad essere in bilico per questa ragione è un altro senatore, Mario Michele Giarrusso, che però mette le mani avanti e dichiara pubblicamente di non avere intenzione di lasciare il movimento. Ma la sua persistenza tra i banchi del gruppo pentastellato a Palazzo Madama è in bilico. 

Fuga di massa verso il gruppo misto

Agli inizi di dicembre Ugo Grassi, Francesco Urraro e Stefano Lucidi avevano lasciato il gruppo al Senato del moVimento per unirsi a quello della Lega. Pochi mesi prima, a settembre la senatrice Gelsomina Vono aveva aderito al gruppo di Italia Viva, mentre a novembre Elena Fattori era passata con il gruppo misto. Precedentemente erano stati espulsi Gregorio De Falco e Saverio De Bonis per "reiterate violazioni dello statuto", ed a giugno a passare al gruppo misto era stata la senatrice Paola Nugnes.

Tags:
M5S, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook