16:56 20 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
126
Seguici su

Bonafede: Italia Viva isolata, avanti per dare ai cittadini una riforma con tempi ragionevoli per i processi penali. La replica di Renzi: abbiamo difeso lo stato di diritto.

"Non abbiamo rotto la maggioranza, abbiamo solo difeso lo stato di diritto. Continueremo a farlo, anche senza il permesso dei populisti: populisti nuovi e populisti vecchi. Abbiamo fatto un governo insieme per mandare a casa Salvini, non per diventare grillini". Con queste parole consegnate a Facebook, il leader di Italia Viva replica al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. 

Gli fa eco Maria Elena Boschi, all'attacco su Twitter. "Prescrizione: Bonafede e malafede. Mentre vota la riforma Bonafede scritta da Lega e 5Stelle, il PD ci accusa di tradimento perché votiamo una riforma scritta dall'attuale vicesegretario del PD. In questa storia c'è qualcuno in malafede".

​Le reazioni dei due ex dem, arrivano dopo le dichiarazioni che il ministro della Giustizia ha rilasciato questa mattina al programma "Circo Massimo" di Radio Capital. 

"Prendo atto che Italia Viva si è isolata dalla maggioranza votando insieme a Forza Italia e alle opposizioni. La proposta che voleva abolire la prescrizione non è passata, abbiamo bloccato Fi e il centro destra. Il mio lavoro è dare ai cittadini una riforma che permetta ai cittadini di avere un processo penale con tempi ragionevoli", ha detto il Guardiasigilli, riferendosi alle votazioni avvenute mercoledì 15 gennaio. 

In commissione Giustizia, Italia Viva ha votato assieme a Forza Italia, Lega e FdI la mozione del responsabile forzista per la Giustizia, Enrico Costa, per bloccare la prescrizione. La mozione è stata bocciata in commissione per un voto, 23 contro 22, per la partecipazione della Presidente Francesca Businarolo, M5S, che solitamente si astiene. 

Tags:
Alfonso Bonafede, Matteo Renzi, Italia Viva, Giustizia, riforma, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook