16:43 28 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
4120
Seguici su

A Mosca sono iniziati i negoziati tra i ministri della Difesa e degli Esteri turco-russi, e presto verranno raggiunti dalle delegazioni libiche per la risoluzione del conflitto in Libia.

I negoziati russo-turchi nel formato "2 + 2" (i capi dei ministeri degli Esteri e della Difesa dei paesi) sono iniziati a Mosca, in seguito saranno raggiunti dai rappresentanti della Libia, che sono già arrivati ​​nella residenza del ministero degli Esteri russo, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"In conformità con gli accordi raggiunti a Istanbul tra i presidenti di Russia e Turchia, un incontro russo-turco a livello dei capi del ministero degli Affari Esteri e del ministero della Difesa sulla risoluzione della questione libica è iniziato oggi alla Camera di accoglienza del Ministero degli Affari Esteri. Sono arrivati ​​rappresentanti delle parti libiche e presto si uniranno ai negoziati", ha scritto su Facebook Maria Zakharova.

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar (a sinistra) e il ministro Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu durante i negoziati sulla Libia a Mosca
© Sputnik . Рамиль Ситдиков
Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar (a sinistra) e il ministro Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu durante i negoziati sulla Libia a Mosca

La crisi in Libia

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha praticamente smesso di essere governato come un singolo stato. Il parlamento eletto dal popolo si trova ad est ed è sostenuto da Haftar, mentre a ovest, nella capitale Tripoli, il governo di accordo nazionale Fayez Sarraj si è formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione europea. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'esercito nazionale libico di Khalifa Haftar.

Correlati:

Situazione in Libia discussa da Conte e Putin - Cremlino
Salvini sulla Libia: la tregua non è merito di Luigi Di Maio
Telefonata tra Putin ed emiro del Qatar: focus su Libia
Tags:
Russia, Turchia, Difesa, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik