13:13 31 Marzo 2020
Politica
URL abbreviato
5200
Seguici su

Il maresciallo Khalifa Haftar è giunto a Mosca per negoziare con Fayez Sarraj, conferma una fonte informata libica a Sputnik.

Il capo dell'esercito nazionale libico (LNA), il maresciallo Khalifa Haftar, è arrivato a Mosca, dove condurrà dei negoziati con il primo ministro del governo di Accordo nazionale (GNA) della Libia, Fayez Sarraj, ha riferito una fonte informata libica a Sputnik.

La notizia è stata confermata dal Ministero degli Esteri.

"Nel contesto dell'attuazione dell'iniziativa dei presidenti della Federazione Russa e della Turchia, che è stata annunciata al vertice di Istanbul, oggi si terranno a Mosca dei negoziati interlibici sotto l'egida dei capi dei ministri degli Esteri e dei ministeri della Difesa di Russia e Turchia", ha affermato il ministero degli Esteri.

"A questi negoziati dovrebbero prendere parte Sarraj, Haftar e i rappresentanti di altri partiti libici", hanno aggiunto.

Sabato, nel corso di una telefonata, i presidenti russo e turco Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan hanno invitato tutte le parti a cessare il fuoco dalla mezzanotte del 12 gennaio, nonché a sedersi immediatamente al tavolo delle trattative. Haftar ha accolto con favore questa iniziativa, ma ha promesso di continuare l'attacco contro la capitale libica. Sarraj ha anche sostenuto la tregua ma a condizione che le truppe di Haftar, che dall'aprile dello scorso anno ha attaccato la capitale del paese Tripoli, sarebbero state ritirate.

Domenica sera, le due parti hanno annunciato la cessazione delle ostilità da mezzanotte ora locale e ciascuna delle parti ha promesso di rispondere a qualsiasi violazione del cessate il fuoco.

Lev Dengov, capo del gruppo di contatto russo sulla risoluzione della questione libica, ha confermato l'informazione:

"Secondo le mie informazioni, il primo ministro libico del GNA Fayez Sarraj e il capo del Consiglio di stato supremo Khaled Mishri arriveranno presto a Mosca per dei negoziati, che si concentreranno sulle condizioni per una risoluzione di pace in Libia. Discuteranno anche della possibilità di firmare un accordo di armistizio e i dettagli di tale documento", ha detto Dengov.

"Il capo dell'LNA, Khalifa Haftar e il parlamentare nella Libia orientale Agila Saleh arriveranno anche a Mosca per negoziare sullo stesso argomento", ha detto.

Al momento, secondo Dengov, "non è ancora noto" se Sarraj e Haftar si incontreranno:

"Ma individualmente si incontreranno con la leadership russa, così come con i rappresentanti della delegazione turca, che sta collaborando con la Federazione Russa in questo ambito. Molto probabilmente, rappresentanti degli Emirati Arabi Uniti e dell'Egitto fungeranno da osservatori durante i colloqui", ha detto Dengov.

La guerra in Libia

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha praticamente smesso di essere governato come un singolo stato. Il parlamento eletto dal popolo si trova ad est ed è sostenuto da Haftar, mentre a ovest, nella capitale Tripoli, il governo di accordo nazionale Fayez Sarraj si è formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione europea. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'esercito nazionale libico di Khalifa Haftar.

Correlati:

Forze di Haftar annunciano di aver abbattuto drone turco con munizioni di mortaio
Nave italiana sequestrata dalle forze di Haftar in Libia
Governo di accordo nazionale libico accusa forze Haftar di violazioni del cessate il fuoco
Tags:
Mosca, Fayez al-Sarraj, Khalifa Haftar
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook