08:26 10 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
1281
Seguici su

I presidenti di Russia e Turchia hanno avuto una discussione anche sulle misure per ridurre le tensioni in Medio Oriente dopo l'aggravarsi dei rapporti tra USA e Iran.

Russia e Turchia hanno concordato una posizione comune sulla soluzione politica in Libia. I presidenti dei sue paesi Vladimir Putin e Tayyip Erdogan hanno invitato tutte le parti a cessare il fuoco nella notte tra l’11 e il 12 gennaio. Lo hanno riferito i capi dei ministeri degli Esteri dei due paesi Sergey Lavrov e Mevlut Cavusoglu alla conferenza stampa dopo le trattative dei presidenti ad Istanbul.

"Durante i colloqui tra Erdogan e Putin sono state discusse questioni bilaterali e regionali. Abbiamo avuto uno scambio di opinioni sul cessate il fuoco a Idlib, le tensioni tra Iran e Stati Uniti, la situazione in Libia e Iraq", ha detto Mevlut Cavusoglu.

Questione siriana

"Ribadiamo il nostro impegno a preservare la sovranità, l'indipendenza, l'unità politica e l'integrità territoriale della Siria. Sottolineiamo la nostra determinazione a combattere il terrorismo in tutte le sue forme e manifestazioni e ad opporci alle agende separatiste in Siria", afferma la nota congiunta.

I leader della Russia e della Turchia a questo proposito hanno confermato l'importanza della pieno adempimento dei memorandum russo-turco sulla Siria del 17 settembre 2018 (sulla creazione della zona demilitarizzata a Idlib) e del 22 ottobre 2019.

Escalation USA-Iran

Per quanto riguarda le tensioni tra Iran e USA, Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan si sono detti contrari alle interferenze straniere e alle operazioni militari unilaterali.

"Ci siamo sempre opposti alle interferenze straniere e ai conflitti tra le comunità", afferma la sezione del documento sull'Iran.

"A questo proposito, dichiariamo il nostro impegno a ridurre la tensione nella regione e sollecitare tutte le parti ad agire con moderazione, mostrando buon senso e dando priorità ai mezzi diplomatici", si legge nella dichiarazione.

Conflitto armato libico
"I presidenti Erdogan e Putin esortano al cessate il fuoco in Libia, che entri in vigore alle ore 00:00 del 12 gennaio", ha sottolineato il diplomatico turco.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov a sua volta ha comunicato che Russia e Turchia "hanno espresso la volontà di contribuire al successo del processo di Berlino" per raggiungere una soluzione nella crisi libica.

"I presidenti di Russia e Turchia sostengono che questo processo sia inclusivo, sia dal punto di vista del coinvolgimento in esso di tutte le parti libiche, sia della partecipazione nel processo dei paesi confinanti con la Libia", ha riassunto Lavrov.

 

Tags:
Turchia, Russia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook