23:25 02 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
4105
Seguici su

Matteo Salvini inizia da Cesenatico il suo tour nelle piazze emiliane per sostenere la Borgonzoni alle regionali del 26 gennaio, ed arriva a scomodare Berlinguer, che "inorridirebbe" se fosse ancora vivo.

Matteo Salvini è a Cesenatico, da dove inizia il suo tour elettorale per sostenere la candidatura di Lucia Borgonzoni quale presidente della Regione Emilia Romagna. Nelle prossime ore Salvini sarà a Gambettola, Castrocaro Terme, Terra del Sole e poi a Faenza, quindi a Modigliana e per concludere la giornata a Lugo.

L’obiettivo dichiarato di Salvini è “arrivare a fare quasi 200 incontri, per ascoltare, conoscere e proporre” la sua visione di governo dell’Emilia Romagna.

Se processano Salvini processano l’intero popolo italiano

Salvini inizia il suo discorso a Cesenatico dal processo che pende sulla sua testa per il caso della nave Gregoretti.

“Se mi processeranno per aver difeso i confini, la sicurezza e l’onore del nostro Paese, sarà come se processassero tutto il Popolo italiano”, afferma.

Ma sotto processo, per Salvini, ci dovevano andare tutti i ministri dell’Interno che lo hanno preceduto e che “hanno fatto sbarcare chiunque in questo Paese senza fermare niente e nessuno”.

Ed ancora aggiunge: “voglio crescere i miei figli in un Paese solidale e accogliente, ma dove ci sono delle regole”. In Italia come nel resto del mondo, continua il leader del carroccio, si entra se si hanno i documenti in regola.

“A me non interessa il colore della pelle, ma delle persone per bene e delle persone per male”.

Insomma, l’immigrato è bene accetto in Italia ma se ha i documenti in regola dice Salvini da Cesenatico, anche quando scappa dalle guerre e dalla persecuzione e non ha avuto il tempo di chiedere i documenti per espatriare.

La droga fa male

Dal tema degli immigrati, passando per gli immigrati spacciatori, si arriva alla droga che fa male “sempre e dovunque”. E dice no “allo Stato spacciatore”, anche se PD e M5s ci riproveranno ancora a portare le loro norme a favore della legalizzazione delle droghe. Qui il riferimento è al tentativo di inserire nella legge di bilancio un emendamento che avrebbe legalizzato i prodotti a base di droghe come la cannabis, con basse percentuali di stupefacenti. Emendamento stralciato dal presidente del Senato Casellati perché proceduralmente non ammissibile.

Lo stato deve invece combattere la droga “in ogni piazza e davanti a ogni scuola”, prosegue.

La manovra delle tasse

Dalla droga alle tasse il salto è breve e Salvini ricorda ai presenti che secondo lui ci sono 7 miliardi di tasse nella manovra economica 2020, a partire da quelle sullo zucchero e sulla plastica, passando per la tassa sulle cartine delle sigarette (per quanto riguarda il fumo di sigarette l’OMS ricorda che muoiono 8 milioni di persone all’anno), la tassa sulle auto aziendali.

E poi le manette per chi non ce la fa. In questo caso il segretario della Lega si riferisce a chi emette false fatture superiori ai 100mila euro per frodare il fisco italiano.

Per combattere l’evasione fiscale bisogna abbassare le tasse, questa l’unica soluzione possibile.

Per catturare i voti di Cesenatico Salvini fa il paragone con il Veneto, dove afferma che la Regione da loro governata ha scelto di eliminare le tasse regionali: zero aliquote regionali, zero addizionali.

Perché la Lega vincerà in Emilia Romagna

Verso la fine del suo discorso Salvini dice perché la Lega vincerà in Emilia Romagna:

“Sapete perché voi vincete il 26 gennaio? Me lo ha detto un signore che ho incontrato prima fuori dal museo (Museo della marineria dell'alto adriatico, ndr). Mi ha detto – prosegue Salvini –: ‘Io ho votato una vita a sinistra perché avevo il nonno partigiano, perché mio padre era operaio, per tradizione, per cultura. Ma sto giro, il 26 gennaio voto Lega, perché ormai nelle sedi del PD ci sono più banchieri che operai’. E si sono dimenticati delle fabbriche, dei lavoratori, di quelli che si alzano alle 4 della mattina”.

E poi scomoda Berlinguer.

“Se oggi ci fosse Berlinguer, inorridirebbe a vedere i Renzi, i Zingaretti e i Bonaccini… A vedere tutti quelli che cantano ‘Bella ciao’ con il Rolex al polso”.

Correlati:

Cacciari: "Il PD non perderà in Emilia Romagna, ma se perde salta il governo"
Emilia-Romagna, dal centrosinistra bordate contro la candidata leghista Borgonzoni
Salvini: "nessun dubbio tra violenza islamica e nostri valori cristiani"
Tags:
Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook