19:29 12 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
0 82
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno avuto una conversazione telefonica oggi.

Sono state discusse la situazione in Libia, lo scambio di prigionieri tra Kiev e Donbass, il progetto Nord Stream 2 e il transito del gas russo attraverso il territorio dell'Ucraina.

Relativamente alla crisi libica, così riporta il comunicato riassuntivo dell'ufficio stampa del Cremlino sulla telefonata tra Vladimir Putin e Angela Merkel.

"Durante la discussione della Libia, è stata sottolineata l'opportunità di intraprendere sforzi politici e diplomatici per risolvere la crisi, anche attraverso la mediazione della Germania e delle Nazioni Unite", si legge nella nota.

Durante la conversazione telefonica è stata affrontata anche la situazione in Siria.

Il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno ribadito la disponibilità a sostenere ulteriormente il progetto Nord Stream-2, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.

"Sono state discusse le questioni di cooperazione nel settore del gas. È stata ribadita l'intenzione di continuare a sostenere il progetto Nord Stream-2. Si è preso atto dei progressi nei negoziati sul proseguimento del transito del gas russo attraverso l'Ucraina dopo il 1° gennaio 2020", ha affermato la nota.

Putin ed Angela Merkel hanno dato una valutazione positiva allo scambio di prigionieri nel Donbass secondo lo schema "del tutti per tutti secondo gli accordi", riferisce l'ufficio stampa del Cremlino.

"Una valutazione positiva è stata data allo scambio di prigionieri avvenuto oggi nella regione di Donetsk secondo lo schema "tutti per tutti secondo gli accordi"."

Inoltre Vladimir Putin ed Angela Merkel si sono porti reciprocamente gli auguri per le feste di Natale e Capodanno ed hanno convenuto di proseguire in futuro i contatti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook