19:15 07 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
112
Seguici su

Ieri il premier Giuseppe Conte ha annuncaito la scomposizione del Ministero dell'Istruzione in due differenti dicasteri.

Tra i personaggi del panorama politico nostrano più chiacchierati del momento c'è sicuramente Lorenzo Fioramonti, ministro dimissionario dell'Istruzione del governo Conte-2.

Stando a quanto riportato dall'agenzia di stampa Adnkronos, Fioramonti starebbe lavorando alacremente alla creazione di un nuovo gruppo Parlamentare che possa comprendere quanti più possibile fuoriusciti del M5S.

I colloqui e le trattative sarebbero in una fase già molto avanzata, tanto che sarebbe già trapelato il possibile nome della nuova formazione, che potrebbe chiamarsi "Eco".

La denominazione, secondo fonti parlamentari riportate da Adnkronos, starebbe per ecologia ed economia, due dei temi più cari all'ex ministro dell'Istruzione.

Le dimissioni di Lorenzo Fioramonti

Lo scorso 26 dicembre Lorenzo Fioramonti ha annunciato le proprie dimissioni irrevocabili dalla carica di Ministro dell'Istruzione del governo Conte-2.

Nella stessa giornata, il parlamentare del Movimento Cinquestelle ha pubblicato su Facebook le motivazioni che lo hanno portato a tale scelta, spiegando che a spingerlo a fare un passo indietro è stata la mancanza di coraggio da parte dell'esecutivo, che a suo modo di vedere non ha investito abbastanza risorse nella ricerca.

Ieri, durante la sua conferenza stampa di fine anno, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato la scomposizione del Ministero dell'Istruzione in due differenti dicasteri: Ministero della Scuola e Ministero dell'Università e della Ricerca.

A capo del primo di essi è stata nominata la sottosegretaria Lucia Azzolina, mentre per quanto riguarda il secondo la carica sarà affidata al presidente del CRUI Gaetano Manfredi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook