11:52 07 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
536
Seguici su

Si è svolta tra il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov e Luigi Di Maio una conversazione telefonica per parlare della situazione attuale in Libia.

I ministri degli Esteri della Russia e dell'Italia Sergey Lavrov e Luigi Di Maio hanno discusso al telefono la situazione in Libia, hanno sottolineato la necessità di incoraggiare il dialogo infralibico, ha riferito il Ministero degli Esteri della Federazione Russa.

La conversazione si è svolta su iniziativa italiana.

"Durante lo scambio di opinioni su temi di attualità dell'agenda internazionale, particolare attenzione è stata rivolta alla stabilizzazione della situazione in Libia. Da entrambe le parti è stata sottolineata la necessità di un massimo coordinamento degli sforzi per l'accompagnamento internazionale del processo di pace libica di insediamento, pur mantenendo il ruolo centrale delle Nazioni Unite", ha sottolineato il ministro degli esteri russo

"I ministri hanno concordato sulla necessità di concentrazione degli sforzi per favorire il dialogo tra le due parti con interessi vicini alla Libia e ad altri paesi della regione" ha affermato la polizia.

I ministri degli Esteri della Russia e dell'Italia hanno poi discusso anche una serie di questioni bilaterali.

Situazione in Libia

Lo scorso martedì il Ministro degli esteri Di Maio si è recato in visita a Tripoli e Bengasi per i colloqui con i due leader libici, Fayez al-Sarraj e Khalifa Haftar. Durante la conferenza stampa tenutasi all'aeroporto di Ciampino al suo rientro dalla Libia, Di Maio ha dichiarato l'importanza di un'azione diplomatica nei confronti del Paese, con l'istituzione di un inviato speciale. 

La strada di Di Maio è quella di "lavorare a una seconda missione in Libia, magari a guida europea, con la presenza del nuovo alto rappresentante per la politica estera Ue, Josep Borrell", aggiungendo di voler sentire per questo gli altri ministri europei. "È importante far sentire la presenza europea in Libia".

Durante la visita in Libano avvenuta il 23 dicembre, Di Maio ha incalzato sulle problematiche riguardanti la Libia e sullo svolgimento di una "proxy war", simile a quella siriana.

Rapporti Russia - Italia sulla questione libica

Il 6 ottobre il ministro degli Esteri Sergey Lavrov è intervenuto alla conferenza "Mediterraneo: dialogo romano", e ha tenuto una serie di incontri bilaterali a margine, anche con il suo omologo italiano Luigi Di Maio. L'11 ottobre si sono tenuti negoziati a Roma per preparare una riunione dei ministri degli Esteri e della Difesa della Federazione Russa e dell'Italia nel formato 2 + 2.

I primi del mese di dicembre si sono svolti i colloqui tra Lavrov e Di Maio. Due ore di confronto tra i ministri degli Esteri italiano e russo, da cui è emersa l'importanza della Russia per l'Italia come interlocutore fondamentale. Un confronto in cui si è discusso di una soluzione per la crisi libica, che Di Maio individua nella conferenza di Berlino, quale percorso fondamentale all'interno del quale trovare "una soluzione che possa portare ad un cessate il fuoco in Libia".

 

Tags:
Luigi Di Maio, Sergej Lavrov
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook