20:19 07 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
1103
Seguici su

Torna a crescere la Lega nei consensi, dopo alcune settimane di lieve difficoltà, che si distanzia dai partiti avversari: se si votasse oggi, Pd e M5s assieme otterrebbero meno voti del partito di Salvini .

Sembra conclusa la crisi di consensi che aveva colpito il Carroccio nelle scorse settimane. Il partito guidato di Salvini torna a crescere di popolarità e ne approfitta per marcare la distanza con le forze politiche avversarie, che soffrono invece un lieve calo. 

Il consenso totale dei due partiti, PD e M5s, è inferiore rispetto alla Lega, che difende saldamente il posto di primo partito d'Italia. E' quanto emerge dal sondaggio effettuato da Swg per il tg di La7.

La situazione dei principali partiti

Torna a crescere la Lega che guadagna lo 0,7% nell'ultima settimana e si porta al 32,9% di consensi. Resta indietro di 15 punti il PD, che scende al 17%. Stabile il M5s al 15,7%. 

Come si evince il consenso totale delle due forze di governo 32,7%, inferiore di 0,2 punti rispetto alla Lega. 

Gli altri partiti del centrodestra

Dopo mesi di corsa, arriva una brusca frenata per Fratelli d'Italia, che perde 0,2 punti e si ferma a 10,5%. Giù anche Forza Italia, in calo della stessa percentuale. Il partito di Silvio Berlusconi si ferma al 5,5%, restando quinto partito. 

Giù Renzi, su la sinistra

Non accenna a dare segni di ripresa il partito di Renzi, entrato in crisi nel mese di dicembre. Continua a perdere 0,4 punti e va giù sino al 4,7% distanziandosi dal partito di Silvio Berlusconi e inseguito da Leu, che supera la soglia del 2% e arriva al 3,7%, seguito da Azione, il nuovo partito di Carlo Calenda, al 3,3%. I verdi non superano il 2%, mentre +Europa resta all'1,6%. 

Tags:
M5S, PD, Sondaggi, Lega, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook