12:34 07 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Il ddl è stato approvato con la formula 'salvo-intese': divisione sulla questione delle concessioni ad Autostrade.

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legislative Milleproroghe al termine di una riunione fiume della durata di sei ore e che ha visto i diversi schieramenti dell'esecutivo darsi battaglia, con Italia Viva sugli scudi.

Il ddl è stato infatti approvato con la formula 'salvo-intese', a testimonianza di una coesione che nella maggioranza è venuta a mancare, specialmente in merito ad alcuni temi specifici.

A dividere le forze di governo sarebbe soprattutto la questione delle concessioni autostradali e delle norme relative alla loro revoca, sulle quali il gruppo di Italia Viva ha fatto mettere a verbale il proprio dissenso.

Come riportato da alcune fonti a Adnkronos, i delegati del partito di Matteo Renzi hanno voluto in questo modo ribadire "un principio di civiltà giuridica" per il quale non sarebbe giusto cambiare le regole in corso d'opera.

Molto eloquente, a tal proposito, il tweet del capogruppo di Italia Viva in Senato, Davide Faraone, che ha voluto spiegare le motivazioni alla base della netta opposizione di IV.

Semaforo verde per l'adeguamento delle tariffe autostradali a partire dal 31 luglio 2020 mentre da gennaio 2020, come riferito dall'ex ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, "i concessionari che non hanno adottato il nuovo modello tariffario introdotto col Decreto Genova" non potranno aumentare l'importo sui pedaggi, rischiando altresì di incorrere nel pagamento di pesanti penali.

Le altre misure 

Tra le altre norme contenute nel ddl, ultimo tassello delle misure di bilancio, spicca il decreto intercettazioni, ritenute "uno strumento irrinunciabile per le indagini" dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, così come il decreto sull'ecocrimine, approvato all'unanimità dal CDM.

Prorogato al 31 dicembre 2020 il 'bonus verde' sull'ammodernamento e la sistemazione di giardini, terrazze e parti comuni di edifici condominiali, mentre altre estensioni vedranno coinvolti i ddl sulla transizione verso il mercato libero dell'energia, sulla stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione, su stati di emergenza e calamità naturali, ivi compresi i terremoti del 26 dicembre 2018 in provincia di Catania e quello, più recente, del Mugello.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook