10:52 13 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
0 62
Seguici su

La Polonia ha approvato una legge controversa che semplifica il licenziamento dei giudici critici nei confronti delle riforme giudiziarie del partito al governo.

Venerdì la legge è stata approvata con 233 voti favorevoli e 205 contrari nella camera bassa del parlamento a Varsavia. Sono passate poche ore dopo che la Commissione europea ha invitato la Polonia a riconsiderare le modifiche proposte.

Mercoledì scorso, la Corte suprema del paese aveva avvertito che la Polonia potrebbe essere costretta a lasciare l'UE per le sue riforme.

La legge ora passerà per l’approvazione al Senato. La camera superiore non può bloccare la legislazione, sebbene possa ritardarla.

In base alla legge sostenuta dal governo del partito conservatore Legge e Giustizia (PiS), i giudici possono essere puniti per aver intrapreso "attività politica".

Qualsiasi giudice che metta in dubbio la legittimità di altri giudici nominati dal Consiglio nazionale della magistratura potrebbe ricevere una multa, vedere dei tagli al proprio stipendio o, in alcuni casi, essere licenziato.

Il PiS ha modificato la legge nel 2018, consentendo alla camera bassa del parlamento di scegliere i membri del Consiglio nazionale.

Una riforma per “combattere la corruzione”

PiS sostiene che la Polonia ha bisogno delle riforme per combattere la corruzione e rendere più efficiente il sistema giudiziario, che a detta loro è ancora fortemente influenzato dall'era comunista. Il partito insiste inoltre sul fatto che altri paesi dell'UE consentano ai politici di partecipare alla selezione dei giudici.

Ma molti in UE temono che abbia ridotto l'indipendenza della magistratura in Polonia. L'UE ha accusato il partito di politicizzare la magistratura da quando è salito al potere nel 2015.

Correlati:

Patto di Malta sui migranti: la Polonia dice no alle redistribuzioni
Diplomatico russo respinge tesi dell'occupazione sovietica della Polonia
La Polonia sta per “presentare il conto” alla Germania per la Seconda guerra mondiale
Tags:
Licenziamento, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook