04:43 15 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
3145
Seguici su

Alle 22 dell'orario locale (in Italia le 23) sono terminate le operazioni di voto per le elezioni politiche nel Regno Unito.

I primi exit poll pubblicati dai media britannici conferiscono la vittoria delle elezioni politiche britanniche ai conservatori di Boris Johnson. Secondo i sondaggi fatti presso i seggi in testa i conservatori con 368 seggi, mentre i laburisti avrebbero 191 seggi. Ci vogliono 325 seggi per ottenere la maggioranza. 

Nel Regno Unito i cittadini britannici sono stati chiamati alle urne nella giornata appena conclusa; tutti i politici, sia conservatori sia laburisti, hanno definito l'evento elettorale come le elezioni politiche più importanti di una generazione.

​I seggi elettorali in tutto il paese sono stati aperti dalle 7 alle 22 dell'orario locale (dalle 8 alle 23 dell'orario italiano - ndr).

Il premier uscente, il conservatore Boris Johnson, e il leader del partito laburista Jeremy Corbyn hanno viaggiato per l'intero Paese durante l'accesa campagna elettorale: i tories puntano alla realizzazione della Brexit il più presto possibile, mentre i laburisti vogliono un nuovo referendum per decidere la permanenza o meno del Paese nella Ue.

Reazione politici italiani

Il leader della Lega Matteo Salvini ha commentato gli exit poll sulla pagina Twitter:

​Mentre Matteo Renzi ha incolpato i laburisti per i risultati:

Come si è arrivati al voto anticipato

La Camera dei Comuni ha respinto tre progetti di legge separati per indire le elezioni anticipate, principalmente per il timore che si concretizzasse una Brexit senza accordo con la Ue.

I membri del parlamento hanno infine approvato la risoluzione sulle elezioni generali al quarto tentativo in una votazione tenutasi il 29 ottobre, dopo che l'Unione europea ha prorogato di altri 3 mesi i tempi per permettere alle autorità britanniche di ratificare l'accordo per concretizzare la Brexit.

Sondaggi pre-voto: conservatori in vantaggio

I sondaggi danno il primo ministro Tory in vantaggio di 9 punti sul suo avversario Labour. 

Fatecela fare, ovvero "Get Brexit Done" e "Respect the Referendum", sono gli slogan della campagna di Boris Johnson che è arrivato a travestirsi da pasticcere e a mettere in forno la "Brexit-pie", "la metafora perfetta per quello che faremo nel periodo che precede il Natale" in caso di rielezione. 

Dall'altra parte Corbyn ha cercato di recuperare terreno trattando i temi sociali, molto cari ai laburisti, come la sanità pubblica e l'istruzione.

Tags:
exit poll, Elezioni, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook