18:04 25 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Gli iscritti del Movimento 5 stelle chiamati a ratificare il candidato presidente alla Regione Calabria e a eleggere il candidato presidente alla Regione Emilia Romagna, tra ritardi e sondaggi.

Domani 11 dicembre il Movimento 5 Stelle avvierà le sue regionarie attraverso cui gli iscritti al partito potranno scegliere i consiglieri regionali e il candidato presidente alla Regione Calabria ed Emilia Romagna. La piattaforma Rousseau abiliterà gli aventi diritto al voto dalle 10:00 alle ore 19:00.

“Ogni iscritto abilitato a votare su Rousseau, potrà esprimere fino a 3 preferenze in favore dei candidati alla carica di consigliere della propria circoscrizione”, scrive il M5s su ‘Il blog delle stelle’, il portale web diretta espressione ufficiale del partito politico guidato da Luigi Di Maio.

Il Movimento 5 Stelle si presenta in coalizione

Lo stesso comunicato, riferisce che in Calabria gli elettori dovranno votare un candidato presidente espressione “di una coalizione composta dal Movimento 5 stelle e liste civiche” di appoggio, il cui obiettivo è quello di raccogliere voti.

Più che un voto una ratifica

“Gli iscritti saranno chiamati a ratificare la proposta di Paolo Parentela, individuato come referente per la campagna elettorale dei portavoce calabresi” e di scegliere Francesco Aiello come candidato presidente della Regione Calabria.

Quindi una ratifica di candidati già scelti dai vertici del M5s, e di cui si chiede solo l’approvazione o meno. Se non vi sarà ratifica, è prevista una seconda votazione giovedì 12 dicembre “nel corso della quale gli iscritti saranno chiamati a votare il candidato presidente in una lista composta dai 3 candidati consiglieri più votati di ogni circoscrizione”.

Diversa la modalità di votazione per l’Emilia Romagna, dove il 10 si voterà per i candidati delle circoscrizioni e il 12 dicembre per eleggere il candidato presidente, scelto tra i primi candidati della rispettiva circoscrizione.

Il ritardo del M5s e il crollo nei sondaggi

Il centrodestra in Emilia Romagna candida la senatrice leghista Lucia Borgonzoni, per la quale la campagna elettorale è partita ormai da due mesi.

Il M5s solo ora, invece, sta per nominare i suoi candidati. Un netto ritardo se si pensa che le elezioni in Emilia Romagna e in Calabria sono previste per il 26 gennaio 2020, ovvero tra poco meno di due mesi.

Un ritardo dovuto al mancato proseguimento dell’alleanza sul piano regionale tra Mgs e Pd, dopo il flop in Umbria.

Ma il M5s perde anche consenso elettorale, come mostrano i più recenti sondaggi secondo i quali il movimento a livello nazionale è terzo dietro Lega e Pd.

Correlati:

M5s e Pd perdono consensi, Lega stabile e primo partito
Il M5s apre le "regionarie" per Emilia-Romagna e Calabria
Cosa dicono gli ultimi sondaggi sulle regionali in Emilia-Romagna
Tags:
elezioni regionali, Movimento 5 Stelle, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook