00:53 24 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha definito l'azione dell'FBI un tentativo di colpo di stato. Questo è stato riportato in un video sulla pagina Twitter della Casa Bianca.

“È una disgrazia. (...) Questo non dovrebbe accadere a nessun altro presidente", ha detto il presidente. Secondo lui, l'indagine dell'FBI indica un tentativo di rovesciare l'attuale governo americano. Trump ha aggiunto che tutti i soggetti coinvolti sono stati già presi.

"È una vergogna... è incredibile, molto peggio di quanto avrei mai pensato fosse possibile. È un imbarazzo per il nostro Paese (...) è disonesto. È tutto ciò che molte persone pensavano che sarebbe stato, solo che è molto peggio".

Il leader americano ha sottolineato che non vedeva l'ora di vedere i risultati dell'indagine sulla legalità dei metodi utilizzati dall'FBI per raccogliere dati sull’amministrazione Trump. Va avanti da maggio di quest'anno. Lo stesso presidente ha dichiarato che i risultati saranno "presto" presentati.

​La sorveglianza dei servizi speciali americani su Trump e il suo entourage è stata condotta prima e dopo le elezioni del 2016. Il 9 dicembre, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che l'FBI non aveva pregiudizi politici. Si sottolinea inoltre che i funzionari dell'intelligence hanno commesso diverse violazioni durante la ricezione degli ordini: gli agenti hanno indicato informazioni errate 17 volte nei documenti.

Il procuratore generale William Barr ha affermato che il rapporto mostrava che l'FBI aveva "avviato un'indagine intrusiva di una campagna presidenziale degli Stati Uniti sul più sottile dei sospetti". Il procuratore federale John Durham, incaricato da Barr di condurre le proprie indagini sulla condotta dell'FBI, ha detto lunedì che "non è d'accordo" con alcune delle conclusioni del rapporto e ha suggerito che il suo rapporto sarà più dannoso per l'FBI.

Il rapporto Mueller

Il 18 aprile è stato pubblicato il testo completo del rapporto del procuratore speciale Robert Mueller sull'intervento della Russia alle elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Secondo il rapporto, Mosca avrebbe presumibilmente influenzato le elezioni, in particolare attraverso il GRU (Direttorato principale per l'informazione) che avrebbe pubblicato informazioni riservate del Partito Democratico degli Stati Uniti su WikiLeaks.

L'oggetto dell'indagine era anche la possibile relazione tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il governo russo. Gli autori del rapporto hanno concluso che non c'era cospirazione tra Trump e la Russia.

Correlati:

Trump alla conferenza degli ebrei conservatori americani "Dovete votare per me, non avete scelta"
Trump alla Banca mondiale: "Smettetela di prestare soldi alla Cina"
Pelosi ha dato ordine di formulare accuse per impeachment contro Trump
Tags:
Casa Bianca, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik