11:52 22 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
5213
Seguici su

Per Gentiloni è arrivato il momento di cambiare il Patto di Crescita e Stabilità. Adesso le condizioni sono cambiate e le regole vanno adeguate alle nuove sfide di crescita.

In una intervista alla Sueddeutsche Zeitung, il commissario europeo per gli Affari Economici Paolo Gentiloni ha aperto alla possibilità di una revisione delle regole di bilancio europee. Il patto di stabilità e crescita, che è stato pensato in un momento di crisi, adesso va adeguato per far fronte a una nuova situazione economica in cui la bassa inflazione è vista come un rischio per la crescita. 

"Dobbiamo mettere in chiaro che queste regole sono nate in un momento particolare, nel contesto di una crisi. Ora però da questa crisi siamo fuori. E abbiamo altre sfide davanti a noi: la lotta al cambiamento climatico e il pericolo di avere, per un lungo periodo, una crescita bassa e una bassa inflazione". "In questo contesto le regole europee devono essere gradualmente adeguate".

Le modifiche del PSC, rende noto Gentiloni, saranno presto inserite nell'agenda europea. Verranno valutati i vantaggi e gli svantaggi delle attuali regole già nel prossimo anno. "Ci saranno consultazioni su questa base e nella seconda metà del 2020 potremmo presentare proposte", dichiara ancora l'ex premier italiano.

Le modifiche alle regole di bilancio

Non è la prima volta che Gentiloni affronta questo tema. Si era già detto pronto a "sfruttare l'opportunità che ci dà la revisione del six e two pack per riflettere sul futuro, basandomi sull'evidenza del passato e prendendo in considerazione il contributo del Fiscal Board". 

La sua posizione è condivisa dal suo predecessore Moscovici, che in una intervista rilasciata poco prima della fine del suo incarico, aveva dichiarato la necessità di rivedere le regole del bilancio europeo, oltre alle regole del Mes. "Le regole vanno cambiate, ma non nel senso ordoliberale che vorrebbe qualcuno a Berlino. - aveva precisato l'ex commissario - Abbiamo bisogno di regole più semplici, meno prone ad accentuare i cicli economici verso l’alto e il basso, più leggibili, più capaci di sostenere la crescita".

Già lo scorso agosto, in una indiscrezione del FT, si parlava di un "dossier segreto" del presidente Van Der Leyer per  far partire i lavori per semplificare le regole del Patto di stabilità e crescita per permettere agli stati in difficoltà di utilizzare obiettivi di bilancio meno duri da realizzare, in particolare sulla riduzione del debito, nei periodi di recessione.

Tags:
Paolo Gentiloni, Patto di Stabilità europeo, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook