17:06 17 Gennaio 2020
Politica
URL abbreviato
2152
Seguici su

Per Salvini può andar bene anche il proporzionale, l'importante è che chi vince possa governare. Per le regionali, entro sabato i nomi dei candidati "per mandare a casa Rossi e Emiliano".

Per Matteo Salvini il proporzionale può anche andar bene. "Io sono laico. Non ho pregiudizi" ha detto al Corriere della Sera. L'importante è che chi vince, poi possa governare. 

Davanti a una proposta di legge proporzionale, la Lega non bloccherebbe il paese. "Se arrivasse un sistema con adeguati sbarramenti - sottolinea - con i collegi adeguatamente disegnati, di certo la Lega non fermerà tutto per otto mesi a dire no al proporzionale"

"Noi abbiamo raccolto le firme per un referendum che ci porterebbe a un sistema maggioritario - aggiunge - aspettiamo che la Consulta dica se è possibile far esprimere gli italiani. Detto questo, non abbiamo problemi. Io vorrei solo un sistema in cui la sera del voto si capisce chi governerà".

Ritiene però inutile focalizzare l'attenzione sulla legge elettorale, perché è una questione che "non interessa a nessuno". Quello che è importante adesso è sbloccare il paese. Il governo sta "facendo inc... tutti". Il Paese "è fermo, in ostaggio. Per la prima volta nella storia della Repubblica, c’è da discutere il bilancio e l’8 dicembre ancora non c’è nulla. - dice il leader della Lega - Questo è il governo del rinvio, come con le clausole di salvaguardia: nel 2021 si devono trovare 19 miliardi, l’anno dopo addirittura 26. Non una buona notizia per noi".

La sfida alle regionali

Entro sabato prossimo verranno scelti tutti i candidati. "Il clima con il centrodestra è assolutamente positivo" specifica, e i pochi litigi locali sono "ampiamente superabili". 

L'obiettivo è "mandare a casa Emiliano e Rossi, e la Lega sarà la forza trainante sia in Puglia che in Toscana. Ma se fosse per me, dato che tutti danno la sfida in Toscana come persa, vorrei la Toscana perché mi piacciono le sfide".

Tags:
Matteo Salvini, Lega, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik