23:11 07 Dicembre 2019
Autoveicolo della Guardia di Finanza

Fondazione Open: perquisizioni in 11 città, finanziava la Leopolda di Renzi

CC BY 2.0 / Chris Sampson / GUARDIA DI FINANZA 250712 CPS
Politica
URL abbreviato
2203
Seguici su

Perquisizioni in corso in tutta Italia, nell'ambito dell'inchiesta sulla Fondazione Open che ha finanziato l'attività politica di Matteo Renzi dal 2012 al 2018.

Perquisizioni in corso in tutta Italia nelle sedi della Fondazione Open di cui era presidente l’avvocato Alberto Bianchi, uno dei più stretti collaboratori di Matteo Renzi che faceva parte del cosiddetto ‘Giglio Magico’.

Le indagini sono condotte dalla procura della Repubblica di Firenze e le perquisizioni, condotte dalla Guardia di Finanza, sono in corso presso le città di Milano, Roma, Torino, Parma, Napoli, La Spezia, Bari, Alessandria, Modena e Pistoia. L’agenzia di stampa Adnkronos riferisce che i soggetti perquisiti sarebbero stati tra i finanziatori della Fondazione Open.

La Fondazione ha operato dal 2012 al 2018 a sostegno delle attività politiche di Matteo Renzi e, tra le tante attività, ha finanziato anche le precedenti edizioni della Leopolda.

Tra i reati ipotizzati c’è anche la violazione della legge sul finanziamento dei partiti politici.

Chi è l’avvocato Alberto Bianchi

Tra i fedelissimi di Matteo Renzi, l’avvocato Alberto Bianchi risulta indagato per traffico di influenze illecite tra il 2016 e il 2018. Tra il 17 e il 19 settembre scorsi, poi, è stato oggetto di vari sequestri da parte delle autorità investigative. In particolare la Guardia di Finanza ha sequestrato tutta la documentazione che riguardava la Fondazione Open e che l’avvocato Bianchi conservava presso il suo studio legale a Firenze.

Le accuse della procura di Firenze alla Fondazione Open

Secondo l’inchiesta in corso, la procura di Firenze avrebbe ravvisato una ipotesi di articolazione di partito politico da parte della Fondazione. Questa attività sarebbe stata riscontrata in occasione delle primarie del Pd del 2012, in cui Renzi era uno dei candidati (vinse Bersani); ma anche in occasione delle primarie del 2013.

Altri segnali che portano a credere che la Fondazione abbia agito da articolazione di partito, riguarderebbero la presenza di ricevute di versamento da parte di parlamentari e rimborsi spese fatti a questi ultimi.

Correlati:

Matteo Renzi contro Giuseppe Conte: ‘Governo avanti anche senza di lui’
Matteo Renzi: In Italia Viva porte aperte a Mara Carfagna
Indagato il presidente di Open, la fondazione che ha finanziato Renzi
Tags:
Matteo Renzi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik