10:40 09 Dicembre 2019

“Meglio rosso che morto”: Lavrov svela meme diplomatico del secolo scorso

© Sputnik . Alexander Wilf
Politica
URL abbreviato
192
Seguici su

Non è una sorpresa che nel XX° secolo esistesse una sorta di cultura assimilabile a quella dei “meme” di oggi, ma semplicemente mancava internet e altri forme di trasmissione per renderla mainstream come oggi.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, in onore del centenario della nascita del diplomatico sovietico Oleg Troyanovsky, ha parlato di una sua celebra frase, diventata per tanti anni un meme nei circoli delle Nazioni Unite.

Lavrov ha ricordato un episodio in cui, durante una delle assemblee generali delle Nazioni Unite, un gruppo di radicali di organizzazioni non governative cinesi operanti all'epoca a New York lanciarono addosso a Troyanovsky e alla sua controparte americana della vernice rossa all'uscita dalla sala riunioni. Secondo il ministro, Troyanovsky reagì con umorismo all'incidente. 

"Better red than dead - Meglio rosso che morto", ha detto Lavrov citando il diplomatico sovietico.

Troyanovsky con questa frase capovolse il famoso slogan anticomunista "Better dead than red" durante la guerra fredda.

Oleg Troyanovsky fu un noto diplomatico sovietico che ricoprì l'incarico di ambasciatore dell'URSS in Giappone (1967-1976), rappresentante permanente dell'URSS presso l'ONU (1976-1986), nonché ambasciatore dell'URSS in Cina (1986-1990). Nel 1999 ha ricevuto il titolo di lavoratore onorato del servizio diplomatico della Federazione Russa.

Correlati:

Lavrov attacca gli USA: "vogliono creare un semi-stato nella Siria"
Ricercatori scoprono la fonte d'origine dei meme
Venezia, sui social spunta il meme a tema Greta ed è subito polemica
Tags:
guerra fredda, politica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik