17:48 07 Dicembre 2019
Veduta di Nauru

Un altro paese ritira il riconoscimento del Kosovo

© Foto : Wikicommons
Politica
URL abbreviato
6122
Seguici su

Secondo la Serbia, ora la repubblica autoproclamata del Kosovo è riconosciuta da 93 stati membri delll’ONU mentre 95 stati non la riconoscono e cinque sono astenuti.

Uno stato che si trova in Oceano Pacifico, la Repubblica di Nauru, è il diciasettesimo paese a ritirare il riconoscimento del Kosovo. Lo rende noto oggi il servizio stampa del Ministero degli Affari Esteri della Serbia.

“La Repubblica di Nauru è il 17° paese che ha ritirato il riconoscimento dell’indipendenza unilateralmente proclamata del cosidetto Kosovo”, riferisce il Ministero degli Esteri serbo. Il ministro degli Estreri della Serbia Ivica Dacic ha dichiarato che il viceministro di Nauru gli ha consegnato una nota relativa alla decisione.

Lo stato insulare dell'Oceania della Micronesia ha riconosciuto la sovranità del Kosovo nell’aprile del 2008, due mesi dopo l’autoproclamazione della repubblica a Pristina.

“Sono giunti alla conclusione che la decisione fu presa prematuramente ed in contrasto con i principi della Risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”, ha osservato Dacic.
Ivica Dacic con la nota della Repubblica di Nauru sul ritiro del riconoscimento del Kosovo
© Foto : Ministero degli Affari Esteri della Serbia
Ivica Dacic con la nota della Repubblica di Nauru sul ritiro del riconoscimento del Kosovo

Secondo i dati del Ministero degli Esteri della Serbia, al momento tra 193 stati membri delle Nazioni Unite, considerando Nauru, la repubblica autoproclamata del Kosovo è stata riconosciuta da 93 stati e non è stata riconosciuta da 95 paesi con altri cinque che sono astenuti.

“Si tratta di paesi che, come riteniamo noi, non hanno dichiarato il riconoscimento, mentre il Kosovo considera il riconoscimento da parte di essi”, ha spiegato Dacic.

Una settimana fa il Ghana è diventato il sedicesimo paese ad aver ritirato il riconoscimento del Kosovo.

Il presidente della repubblica autoproclamata del Kosovo Hashim Thaci in precedenza aveva affermato che il suo paese è pronto a proseguire il dialogo con le autorità serbe per arrivare al riconoscimento reciproco che “permetterà al Kosovo di diventare un paese membro dell’ONU”, nonchè aderire a UE e NATO.

Rapporti tra Serbia e Kosovo

Nel 1999 lo scontro tra le forze separatiste dell’Esercito di liberazione del Kosovo e l’esercito e la polizia serbi avevano portato ai bombardamenti della Jugoslavia (all’epoca Serbia e Montenegro) da parte delle forze NATO. Nel marzo 2004, gli albanesi del Kosovo hanno organizzato un pogrom, che ha portato ad una massiccia fuga dei serbi e alla distruzione di molti dei loro monumenti di valore storico e culturale.

Il 17 febbraio 2008 le istituzioni di Pristina hanno dichiarato con una decisione unilaterale la propria indipendenza dalla Serbia. L’autoproclamata Repubblica del Kosovo non è riconosciuta da Serbia, Russia, Cina, Israele, Iran, Spagna, Grecia e da una serie di altri Paesi. Tra i paesi che hanno riconosciuto il Kosovo come stato sovrano ci sono Usa, Gran Bretagna, Germania, Albania, Turchia ed anche l’Italia, che ha riconosciuto la repubblica autoproclamata il 21 febbraio del 2008.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik