01:05 16 Novembre 2019
Migranti

Migranti, giallo su accordo segreto tra Libia e Malta

© Foto: Mediterranea Saving Humans
Politica
URL abbreviato
270
Seguici su

La notizia relativa ad un accordo segreto tra il governo maltese e le autorità libiche per bloccare i barconi dei migranti diretti verso l'isola è stata segnalata dal giornale "Times of Malta", tuttavia La Valletta ha smentito.

Il governo maltese avrebbe condotto negoziati in segreto per un accordo con la Libia, che prevede il coordinamento tra le forze armate dell'isola con la guardia costiera libica per intercettare i migranti diretti a Malta e farli ritornare nel Paese nordafricano devastato dalla guerra, ha scritto il Times of Malta.

L'accordo per la "cooperazione reciproca" sarebbe stato raggiunto tra i rappresentanti delle forze armate maltesi e della guardia costiera libica, con l'intermediazione del funzionario del governo maltese Neville Gafà, responsabile di politica estera con focus su Nord Africa e Medio Oriente.

Secondo il giornale maltese, almeno in un caso la guardia costiera libica è entrata nella zona di salvataggio e recupero maltese per prelevare i migranti che speravano di raggiungere l'Europa.

"Con i libici abbiamo concordato quello che si potrebbe chiamare un'intesa. Quando c'è una nave diretta verso le nostre acque, le Forze Armate maltesi si coordinano con i libici che le prendono e le riportano in Libia prima che entrino nelle nostre acque e diventino nostra responsabilità", ha spiegato la fonte del giornale, aggiungendo che senza questo accordo "Malta sarebbe sommersa dai migranti".

Un portavoce del premier maltese ha dichiarato ieri sera che incontri bilaterali su vari argomenti avvengono regolarmente, ma Malta agisce sempre nel rispetto delle leggi e delle convenzioni internazionali.

"L'Unione Europea sostiene attivamente il rispetto delle istruzioni delle autorità competenti ed è contraria ad ostacolare le operazioni della guardia costiera libica, finanziata e addestrata dalla Ue, per controllare i flussi migratori e combattere l'immigrazione clandestina".

Migranti, l'Italia vuole migliorare memorandum con la Libia

Il Movimento Cinque Stelle e il suo leader Luigi Di Maio hanno ribadito il loro impegno a difesa del memorandum con la Libia per il controllo dei flussi migratori, aprendo tuttavia a miglioramenti in materia di diritti umani.

Di Maio ha sostenuto che questo memorandum svolge la funzione di tappo a 700mila migranti che arrivano dall'Africa subsahariana, che si troverebbero a "piede libero" in Libia.

Tags:
Mediterraneo, Politica Internazionale, Migranti, Immigrazione, Libia, Malta
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik