20:25 07 Dicembre 2019
Guardia di frontiera Frontex

Europa rafforza Frontex per controlli e rimpatri migranti

© REUTERS / Alkis Konstantinidis
Politica
URL abbreviato
303
Seguici su

L'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera potrà contare su un corpo permanente con 10mila unità entro il 2027.

Alla luce degli scarsi risultati e delle capacità limitate dei singoli Paesi, Bruxelles punta su Frontex per aumentare sensibilmente i rimpatri dei clandestini.

Il Consiglio d'Europa ha adottato un nuovo regolamento per Frontex, l'agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, rafforzandola sia nell'organico sia nei mezzi a disposizione e conferendole un mandato più esteso sulla migrazione e sul sostegno agli Stati membri nelle operazioni di rimpatrio.

​Per assicurare la gestione delle frontiere esterne della Ue e poter reagire prontamente ad eventuali momenti di crisi, Frontex avrà a disposizione un corpo permanente con fino a 10mila unità operative entro il 2027. Già da ora è stato pubblicato un bando per 700 nuove guardie di frontiera.

​"Il corretto funzionamento della gestione dei confini esterni è fondamentale per il mantenimento di uno spazio Schengen pienamente operativo ed una gestione della migrazione efficace ed umana", ha dichiarato la ministra dell'Interno della Finlandia Maria Ohisalo.

Frontex si attiverà sia di propria iniziativa che su richiesta dei Paesi membri con la possibilità di operazioni congiunte.

Tags:
Migranti, Immigrazione, Frontex, Politica Internazionale, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik