22:46 11 Dicembre 2019
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso dell'incontro ex-Ilva con istituzioni locali e parti sociali.

Ex Ilva, appello all'unità di Conte. Sciopero di 24 ore in tutti gli stabilimenti Arcelor Mittal

Filippo Attili
Politica
URL abbreviato
210
Seguici su

Arcelor-Mittal. Da Conte un appello all'unità delle forze politiche dopo l'incontro con autorità locali e sindacati a Palazzo Chigi.

Si è tenuto a Palazzo Chigi l'annunciato incontro tra il premier Conte, le parti sociali e le autorità locali per discutere delle soluzioni alla questione ex-Ilva. Il colloquio, iniziato alle 17,30, ha avuto tra i partecipanti il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, i Sindaci di Massafra, Statte, Crispiano, Montemesola, i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil e Confindustria. 

L'opinione di Conte, come scritto da lui anche sui social al termine dell'incontro, è quella di fare di tutto per riuscire a trovare delle soluzioni che garantiscano il mantenimento dei posti di lavoro nello stabilimento di Taranto, operando al di là delle divisioni tra i differenti partiti politici.

"Sul caso Ilva tutto il Sistema Italia - partiti di maggioranza e opposizione, senza distinzione di colore politico, autorità locali e nazionali, lavoratori e parti sociali - deve rispondere con una voce sola. Il nostro Paese non accetterà ricatti. E faremo di tutto per salvare i posti di lavoro e portare avanti il piano industriale e ambientale. Dobbiamo farlo tutti insieme, uniti e compatti", ha affermato il premier.

Le dichiarazioni di Conte a Porta a porta

Dopo l'incontro con i sindacati Conte è stato ospite al programma televisivo Porta a porta, dove ha affrontato l'argomento dello scudo penale per l'ex-Ilva e delle eventuali soluzioni da poter intraprendere.

"Lo scudo penale per ArcelorMittal non è un problema, è un falso problema. Il governo compatto ha messo sul tavolo lo scudo penale. Ci è stato detto però che non era quello il problema. Il problema è che il piano industriale non è sostenibile economicamente. Chi viene in Italia deve rispettare le regole. Tutti coesi dobbiamo marciare verso questo obiettivo, salvaguardare questo polo industriale" ha affermato durante l'intervista al programma.

"Se mai questo tavolo negoziale (con Arcelor Mittal, ndr) non fosse proficuo nei risultati i criteri saranno òa salvaguardia degli investimenti produttivi, un piano ambientale e la salvaguardia dei livelli occupazionali. Gli obiettivi sono questi, vediamo quali sono gli strumenti migliori per arrivarci", conclude Conte.

L'incontro tra il premier Conte e Mattarella

Prima dell'incontro a Plazzo Chigi, il premier Conte ha avuto un colloquio con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale per informarlo degli ultimi risvolti della questione Arcelor Mittal e delle soluzioni che è possibile adottare. Da fonti della maggioranza si apprende che Mattarella ha richiesto al premier di impegnarsi per trovare soluzioni rapide, dato il forte problema rappresentato dall'occupazione in Italia.

Venerdì sciopero in tutta ItaliaI sindacati Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato per la giornata dell'8 novembre uno sciopero di 24 ore a partire dalle 7 in tutti gli stabilimenti del gruppo Arcelor Mittal in Italia.
Tags:
Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik