08:00 09 Dicembre 2019

Liliana Segre dovrà vivere sotto scorta: paura per le minacce ricevute

© AP Photo / Luca Bruno
Politica
URL abbreviato
26138
Seguici su

Dopo l'incremento degli insulti e le incitazioni all'odio antisemitico dei giorni scorsi, è stata disposta la scorta per la senatrice a vita 89enne Liliana Segre.

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica di Milano, presieduto dal prefetto Renato Saccone, ha disposto che dalla giornata di oggi a Liliana Segre sia garantita una scorta personale che la protegga.

La 89enne senatrice a vita, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti durante la Seconda guerra mondiale, sarà accompagnata da due carabinieri del comando provinciale di Milano

I membri delle forze dell'ordine avranno il compito di garantire la sicurezza alla Segre durante le sue uscite pubbliche, poiché il provvedimento varato è quello della tutela che corrisponde al grado più basso del livello di scorta.

Si tratta di una decisione che era da tempo in corso di valutazione ma gli avvenimenti degli ultimi giorni hanno contribuito a dare un accellerata per la delibera definitiva, anche sotto l'impulso del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.

Cosa ha spinto ad assegnare la scorta

Le motivazioni che hanno portato alla delibera sull'assegnazione della scorta a Liliana Segre sono sostanzialmente due.

Da un lato, nel recente periodo si è assistito ad un aumento dei messaggi di insulti razziali, che la senatrice nell'ultimo periodo riceve anche in quantità pari a 200 al giorno.

Dall'altro, invece, tale scelta è dovuta al crescente numero di eventi pubblici ai quali la Segre partecipa, come il suo recente intervento al teatro in via Fezzan, accanto al quale è apparso uno striscione di Forza Nuova che è stato tacciato di antisemitismo.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik