15:59 22 Novembre 2019

Nato, Stoltenberg reagisce ad appelli per espellere Turchia da alleanza atlantica

© AFP 2019 / Mandel Ngan
Politica
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
12142
Seguici su

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha espresso la sua opinione in merito alle esortazioni per espellere la Turchia dall'Alleanza Atlantica a seguito dell'operazione militare "Fonte di Pace" in Siria.

Ha sottolineato che Ankara ha ricoperto un "ruolo decisivo nell'annientamento del sedicente Califfato in Siria".

"L'invasione turca della Siria settentrionale è stata condannata da molti membri della NATO. E' scontato che i successi nella lotta contro lo Stato Islamico non debbano essere messi a repentaglio e la situazione umanitaria tesa non debba peggiorare. Tuttavia stiamo assistendo ad una riduzione della violenza nel nord della Siria e a nuovi sforzi per trovare una soluzione politica. <...> Nessuno degli alleati ha accolto tanti rifugiati siriani come la Turchia, si parla di circa 3,6 milioni di persone. Nessun altro partner della Nato ha sopportato così tanti attacchi terroristici come avvenuto in Turchia", ha dichiarato Stoltenberg in un'intervista alla Bild.

Il numero uno della Nato ha inoltre osservato che "a differenza della Ue, la NATO non ha meccanismi per adottare misure contro uno dei membri dell'alleanza e gli alleati condividono apertamente e francamente le proprie opinioni".

Secondo Stoltenberg, la guerra contro lo Stato Islamico deve continuare ed è inconcepibile permettere agli islamisti catturati di tornare liberi.

"La morte di al-Baghdadi non significa la fine dello Stato Islamico, <...> il gruppo fino a poco tempo fa controllava ampi territori tra Iraq e Siria. Abbiamo liberato questa regione, ma l'Isis non è sconfitto. <...> Tutte le forze che controllano questa regione devono tenere sotto controllo i terroristi dell'Isis, non importa se queste forze piacciano o meno", ha aggiunto il segretario generale della NATO.

Ha inoltre sottolineato la necessità di cercare nuovi metodi per risolvere il conflitto, nonostante l'accordo esistente già in vigore tra Turchia e Russia sul "futuro della Siria settentrionale". In particolare Stoltenberg ha accolto con favore la proposta della ministra della Difesa tedesca Annegret Kramp-Karrenbauer per creare zone di sicurezza al confine tra Siria e Turchia sotto l'egida delle Nazioni Unite.

"Non è mai troppo tardi per trovare condizioni basilari migliori che alla fine porteranno ad una risoluzione politica, specialmente in Siria. Non è così facile ottenere il permesso di inviare nuove truppe in Siria. Pertanto è troppo presto per dire se questa proposta possa veder la luce", ha dichiarato il segretario generale.
Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Occidente, Geopolitica, Curdi, crisi in Siria, Siria, Turchia, NATO, Jens Stoltenberg
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik