Widgets Magazine
13:00 13 Novembre 2019
Il confine tra Siria e Turchia

La Turchia pronta a far rientrare 2 milioni di rifugiati nel nord della Siria

© Sputnik . Hikmet Durgun
Politica
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
361
Seguici su

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato oggi che 2 milioni di rifugiati siriani faranno rientro nella zona di sicurezza al nord-est della Siria.

"Il nostro obiettivo è di far tornare i rifugiati e questo ritorno deve essere in sicurezza e nel rispetto delle norme del diritto internazionale, nonché in coordinamento con le agenzie delle Nazioni Unite", ha detto Cavusoglu. "Crediamo che nel territorio che ora è stato liberato dai terroristi potranno tornare 2 milioni di rifugiati".

L'annuncio del ministro turco è arrivato nel corso di una conferenza stampa congiunta con Sergey Lavrov, ministro degli Esteri russo, e Mohammad Javad Zarif, ministro degli Esteri iraniano, a Ginevra.

La safe-zone è stata un argomento di negoziati tra Turchia e Stati Uniti per un lungo periodo di tempo. Il presidente turco Erdogan ha più volte sottolineato la necessità di stabilire al più presto una "safe-zone" di circa 30-40 km a est del fiume Eufrate, che rimanga sotto il controllo turco e americano.

Nel mese di settembre Erdogan ha esortato i partner statunitensi a creare una tale zona, altrimenti, come aveva detto, la Turchia sarebbe stata costretta ad agire in modo unilaterale.

Il 9 ottobre scorso Erdogan ha dato il via all'operazione denominata Fonte di Pace nel nord-est della Siria con l’intenzione appunto di creare una zona di sicurezza in cui fosse possibile ricollocare i rifugiati siriani, liberando i territori di confine dalle milizie curde (Ypg e Pkk), considerate da Ankara come organizzazioni terroristiche.

Damasco ha ripetutamente condannato l'azione militare come un atto di aggressione. Dopo numerose condanne all’operazione da parte dei paesi europei, il presidente turco Erdogan aveva minacciato di lasciar partire i migranti presenti in territorio turco verso l’Europa.

Il 17 ottobre Erdogan e il vicepresidente americano Mike Pence hanno siglato un accordo per un cessate il fuoco della durata complessiva di 120 ore. In questo periodo le milizie curde avrebbero dovuto ritirarsi ad una distanza di sicurezza di 30 km dai confini turchi.

Il 23 ottobre Erdogan ha reso noto di aver sospeso le operazioni militari in Siria.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Turchia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik