Widgets Magazine
08:43 13 Novembre 2019
Antonio Tajani

Il centrodestra è casa nostra, Berlusconi è il nostro leader - Tajani sui risultati in Umbria

© Sputnik .
Politica
URL abbreviato
361
Seguici su

Tajani commenta il risultato delle votazioni in Umbria. "Abbiamo sempre chiesto un centrodestra unito", dice il vicepresidente di Forza Italia, ma su Berlusconi non si discute, "è lui il nostro leader".

All'indomani delle elezioni, in una intervista al Corriere della Sera, il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, commenta i risultati ottenuti dal suo partito e dalla coalizione. Una vittoria assoluta per il centrodestra, ma relativa per Forza Italia, che ha ottenuto solo il 5,5%, perdendo un seggio. 

Un risultato forse al di sotto delle aspettative, visto che i sondaggi elettorali davano il partito di Berlusconi in rimonta, lanciato all'inseguimento di Fratelli d'Italia, che ieri ha stravinto con un 10,1% lasciando indietro di tre punti il M5s. 

Forza Italia in Umbria

Il giudizio di Tajani sui risultati ottenuti da Forza Italia appare piuttosto onesto, riconoscendo i meriti della Lega e di Matteo Salvini, che con la sua presenza ha dominato la scena durante la campagna elettorale:

“Sapevamo di non essere forti come partito in Umbria, non siamo stupiti. Ma non ci sono alternative e i risultati lo confermano: il centrodestra è casa nostra”, ha dichiarato Tajani. “Sapevamo che la Lega avrebbe avuto successo, come alle Europee. E Salvini in questa campagna elettorale ci ha messo l’anima. Sapevamo anche che non sarebbe stato facile per noi, che storicamente non otteniamo buoni risultati in Umbria, dove i voti sono stati sempre inferiori alla media nazionale nonostante ottimi amministratori. Anche FdI è tradizionalmente forte in Umbria”.

Centrodestra unito contro la sinistra

L'unità del centrodestra, non il partito unico, è necessaria per sconfiggere la sinistra, sostiene Tajani. Il centrodestra unito “l’abbiamo sempre chiesto noi, ed ora lo abbiamo ottenuto”.  “Non esistono alternative, i nostri elettori ci chiedono di essere e stare insieme. Se non facessimo quello per cui siamo nati, batterci contro la sinistra con i nostri alleati, semplicemente non ci seguirebbero” aggiunge.

Tuttavia il partito unico del centrodestra non è all'ordine del giorno  “noi non abbiamo alcuna intenzione di fare un partito unico, siamo consapevoli che il nostro apporto come componente liberale, popolare, cattolica è fondamentale. Dobbiamo metterci in testa tutti che c’è da lavorare a testa bassa, e lo faremo. Non c’ è altra strada”.

La leadership di Berlusconi in Forza Italia, non è in discussione:“Il leader lo abbiamo, è Berlusconi. Non ci servono correnti e delfini che devono ancora imparare a nuotare”. E sul governo giallorosso dopo il voto in Umbria: “Il segnale è molto duro per loro. Ed è l’ennesimo. Abbiamo vinto tutte le elezioni regionali, è chiaro quello che gli italiani chiedono: non una manovra di tasse né un governo senza linea comune. Vogliono chi, come la piazza di San Giovanni, rappresenta una politica comune”.

Tags:
Silvio Berlusconi, Antonio Tajani, centrodestra, Forza Italia, Umbria, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik