Widgets Magazine
08:28 13 Novembre 2019
Migranti

Immigrazione, l'Europarlamento boccia i porti aperti e le Ong

© AP Photo / Olmo Calvo
Politica
URL abbreviato
12562
Seguici su

Non è passata per soli 2 voti una mozione dalla commissione parlamentare sulle libertà civili, la giustizia e gli affari interni, che invitava i Paesi membri a "tenere i loro porti aperti alle navi, Ong comprese”.

Risultato a sorpresa al Parlamento di Strasburgo: un boato ha accolto la bocciatura per soli 2 voti della risoluzione sulle "attività di ricerca e soccorso nel Mediterraneo" a cui aveva lavorato la commissione parlamentare sulle libertà civili, la giustizia e gli affari interni. Il rappresentante socialista spagnolo Lopez Aguilar, presidente della commissione, ha commentato amaramente l'esito del voto rivolgendosi ai colleghi dell'Europarlamento, lamentandosi della mancanza di solidarietà dell'aula in un giorno che ha registrato nuove vittime in mare tra i migranti nel tentativo di raggiungere l'Europa.

"Oggi non è passato il testo sul salvataggio. Abbiamo lavorato duramente per scendere a compromessi e alla fine abbiamo perso per 2 voti", il commento su Tweet dell'eurodeputato verde ​Erik Marquardt.

Il risultato del voto è ancor più sorprendente perché durante i lavori dell'aula tutti gli emendamenti dell'opposizione sovranista, guidata dagli eurodeputati di Fratelli d’Italia e Lega, sono stati respinti. Dopo essere stati approvati inizialmente, importanti emendamenti a favore delle operazioni di assistenza ai migranti perché "salvare le vite in mare è un obbligo giuridico", del finanziamento dei soccorsi in mare e contrari alla criminalizzazione delle Ong, sono stati cancellati col voto definitivo sull'intera mozione.

Il testo includeva allo stesso tempo forti denunce contro la Libia, intimando la chiusura dei centri di detenzione e la sospensione della collaborazione con la guardia costiera libica da parte dei Paesi membri nel caso di violazioni accertate dei diritti umani. La mozione inizialmente approvata e poi rigettata comprendeva un'esortazione agli Stati membri per "tenere i loro porti aperti alle navi, Ong comprese".

"Regalo a Salvini" con voto decisivo dei Cinque Stelle

L'astensione di tutta la delegazione europarlamentare del Movimento Cinque Stelle è stata determinante per non far approvare il testo.

"Un enorme regalo al signor Salvini e al signor Erdogan", il commento dell’eurodeputato verde Erik Marquardt, che ha inoltre accusato i pentastellati, così come i conservatori ed alcuni liberali, di non assumersi responsabilità per la crisi umanitaria. 

Tags:
ONG, Mar mediterraneo, Immigrazione, Unione Europea, Europarlamento
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik