Widgets Magazine
05:32 12 Novembre 2019
Donald Trump e Recep Tayyip Erdogan alla Casa Bianca, 2017

Trump annuncia revoca delle sanzioni contro la Turchia

© REUTERS / Kevin Lamarque
Politica
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
355
Seguici su

Le misure afflittive erano state imposte da Washington la scorsa settimana dopo che Ankara aveva lanciato l'operazione Fonte di Pace in Siria settentrionale per neutralizzare i gruppi armati curdi dislocati lungo il confine e sostenuti dagli Stati Uniti.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato oggi che avrebbe revocato le sanzioni contro la Turchia dopo che Ankara ha annunciato che il cessate il fuoco nel nord della Siria sarebbe stato permanente. Ha osservato, tuttavia, che la Casa Bianca ripristinerà le sanzioni se le forze turche violeranno i loro impegni".

"Abbiamo salvato la vita a molti, molti curdi", ha sottolineato Trump, spiegando la linea statunitense nella regione. L'inquilino della Casa Bianca ha aggiunto che il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan "sta facendo la cosa giusta per il suo Paese".

Trump ha inoltre affermato che sono stati gli Stati Uniti i promotori della tregua di cinque giorni che ha aiutato i curdi a lasciare con calma il confine con la Turchia.

"E' stato il risultato che noi, gli Stati Uniti, abbiamo raggiunto; nessun altro, nessun altro Paese", ha dichiarato Trump in un messaggio televisivo trasmesso dalla tv americana.

Il presidente americano ha sottolineato che sia la Turchia sia la Siria devono garantire che l'Isis non eserciti diritti su nessun territorio.

Secondo Trump, gli Stati Uniti dovrebbero inviare truppe in battaglia solo quando sono in gioco gli interessi nazionali, pertanto solo un piccolo numero di soldati rimarrà in Siria per difendere i giacimenti petroliferi.

La conversazione di Trump con generale Kobani

Il presidente statunitense ha dichiarato di aver avuto una conversazione telefonica con il comandante delle truppe arabo-curde delle Forze Democratiche Siriane (SDF), il generale Mazloum Kobani. Secondo Trump, il suo interlocutore ha espresso profonda gratitudine per il lavoro svolto dall'America.

Nel contempo il comandante delle Forze Democratiche Siriane Mazloum Kobani ha dichiarato che il presidente Trump ha promesso di mantenere l'alleanza e l'assistenza di lungo termine in vari ambiti.

Ritiro soldati americani dalla Siria

Il Pentagono ha reso noto che i militari che erano dislocati nella base di Kobane verranno ora trasferiti in un'altra struttura situata nell'Iraq occidentale.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Sanzioni, Turchia, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik