Widgets Magazine
04:07 12 Novembre 2019
Heiko Maas

Proposta tedesca su zona di sicurezza nel confine turco-siriano irrita la Nato

© AP Photo / Ebrahim Noroozi
Politica
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
170
Seguici su

La proposta del ministero della Difesa tedesco per creare una zona di sicurezza lungo il confine turco-siriano controllata dalle forze internazionali con la partecipazione di russi e turchi ha suscitato irritazione tra i membri del patto atlantico.

La notizia è riportata dall'agenzia Reuters.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha affermato che ha suscitato irritazione tra gli alleati di Berlino la proposta della titolare del dicastero militare della Germania Annegret Kramp-Karrenbauer per formare una zona di sicurezza in Siria lungo il confine con la Turchia che verrà controllata da un contingente internazionale con la partecipazione di Mosca e Ankara.

In precedenza la ministra della Difesa della Germania e presidente della Cdu aveva affermato che avrebbe proposto alla Nato di creare una zona di sicurezza in Siria al confine con la Turchia.

Secondo la Kramp-Karrenbauer, la crisi in Siria influisce negativamente sugli interessi dell'Europa, in particolare della Germania, nel campo della sicurezza.

La ministra ha osservato che finora la condotta di Berlino e Bruxelles è stata troppo passiva, pertanto "l'impulso e l'iniziativa politica della Germania trovano ragione".

"Da ieri, dopo la proposta della leadership della Cdu, abbiamo ricevuto diversi interrogativi dai nostri alleati; senza dubbio c'è in certa misura irritazione tra i nostri partner", riporta la Reuters riferendosi alle dichiarazioni del capo della diplomazia tedesca Maas.

Il ministro degli Esteri tedesco ha aggiunto che gli alleati del patto atlantico non hanno ancora discusso questa proposta per creare una zona di sicurezza.

Cremlino: valutare la proposta di Berlino

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato in precedenza che la proposta della ministra Kramp-Karrenbauer merita di essere analizzata.

Cessate il fuoco in Siria​

La Turchia ha interrotto l'operazione militare nel nord della Siria per 120 ore giovedì sera a margine dei colloqui tra Erdogan, il vicepresidente statunitense Pence e il segretario di Stato Pompeo. Ankara ha iniziato la campagna militare mercoledì scorso, affermando che il suo obiettivo è la creazione di una zona di sicurezza nel nord della Siria e ripulirla dai gruppi armati curdi Ypg e dai resti del Daesh. La Turchia considera l'Ypg un gruppo terroristico con legami con il Pkk, una forza politica ribelle curdo-turca impegnata in un azioni di guerriglia per diversi decenni contro lo Stato turco.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Russia, NATO, Germania, Curdi, crisi in Siria, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik