16:11 22 Novembre 2019
Premier canadese Justin Trudeau

Canada, Trudeau vince le elezioni ma dovrà formare un governo di minoranza

© REUTERS / Chris Wattie
Politica
URL abbreviato
0 16
Seguici su

I liberali di Justin Trudeau hanno però ottenuto un successo risicato alle elezioni federali in Canada, forse anche a causa degli scandali che in quest'ultimo periodo hanno coinvolto il leader canadese.

Justin Trudeau, 47 anni, si conferma primo ministro del Canada e con il suo Partito Liberale ha ottenuto la vittoria in 146 dei 304 distretti del Paese. 

Come riporta il quotidiano britannico The Guardian, per assicurarsi una vittoria piena il partito di Trudeau avrebbe dovuto guadagnare 170 seggi.

Con la situazione attuale, il premier appena rieletto sarà costretto a dipendere da altri partiti per poter governare, dovendo dunque formare un governo di minoranza.

Subito dopo la vittoria, uno dei primi a fare gli auguri a Trudeau è stato il presidente USA Donald Trump, il quale su Twitter si è congratulato con il collega canadese per la sua "splendida e combattuta vittoria", augurandosi di potere in futuro lavorare insieme "per il miglioramento di entrambi i Paesi".

Gli scandali in Canada

A pesare su un risultato piuttosto scarno per Trudeau e il suo partito sono stati probabilmente gli scandali che hanno gettato diverse ombre sulla sua figura nel corso degli ultimi tempi.

Innanzitutto, a sfavore del premier canadese avrebbero giocato le sue presunte pressioni sui magistrati e il suo tentativo di spalleggiamento dell'ex generale Jody Wilson-Raybould, indagato con la sua azienda per abuso d'ufficio e corruzione in diversi Paesi esteri tra cui la Libia ai tempi di Gheddafi.

Ultimamente, poi, su Trudeau si era abbattuto il cosiddetto scandalo "Blackface", venuto alla luce dopo la pubblicazione di alcune foto di circa 20 anni fa che ritraggono lo stesso Trudeau ad una festa in maschera con corpo e faccia dipinti di nero, a voler imitare la tonalità della pelle di una persona di colore.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik