21:18 15 Dicembre 2019
Vladimir Putin e il principe Mohammed bin Zayed Al Nahyan

Putin negli Emirati Arabi: discussi spazio, energia e turismo - Video

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Politica
URL abbreviato
0 211
Seguici su

Nei colloqui con il principe ereditario di Abu Dhabi Mohammed bin Zayed Al Nahyan, il presidente russo Vladimir Putin ha affrontato le questioni principali nelle relazioni bilaterali: la cooperazione internazionale e la cooperazione energetica, spaziale e turistica.

Il capo di Stato ha osservato che le relazioni tra Russia ed Emirati Arabi stanno progredendo proficuamente e sono amichevoli e costruttive.

"I legami si stanno allargando nella sfera culturale, economica e umanitaria, viene mantenuto uno stretto coordinamento sulle questioni attuali dell'agenda regionale e internazionale, principalmente su Siria, Libia, Yemen e sulla situazione nel Golfo Persico", ha affermato il capo dello stato russo.

Ha definito il dialogo politico "regolare e sostanziale".

Inoltre, come evidenziato da Putin, i Paesi continuano a coordinare gli sforzi sul mercato internazionale energetico, nonché ha ricordato il lavoro congiunto per le startup nel settore energetico e nucleare.

Il presidente russo ha sottolineato che Mosca è pronta a proseguire l'assistenza nel settore spaziale, nella navigazione satellitare e nel lancio dei satelliti in orbita.

Relativamente al turismo, Putin ha ricordato che gli Emirati Arabi sono tra i turisti russi una delle destinazioni più popolari e che la crescita del flusso turistico lo scorso anno è stata pari al 23%.

"Secondo la Banca centrale russa, i nostri turisti hanno speso più di 1,3 miliardi di dollari negli Emirati Arabi, cifra paragonabile agli scambi commerciali".

Secondo Putin, l'aumento dei flussi turistici è stata agevolata dall'abolizione dei visti, entrata in vigore lo scorso febbraio. La Russia intende continuare a lavorare con gli Emirati Arabi in questa direzione, ha aggiunto Putin.

Tags:
Cooperazione, Russia, Emirati Arabi Uniti, Vladimir Putin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik