Widgets Magazine
07:11 24 Ottobre 2019
Luigi Di Maio

Di Maio attacca Erdogan e invoca intervento Onu per operazione turca in Siria

© AP Photo / Andrew Medichini
Politica
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (85)
1513
Seguici su

Il ministro degli Esteri interverrà in Parlamento sul nuovo fronte di crisi in Siria martedì prossimo. Maggioranza e opposizione unite nel condannare l'operazione turca.

In una diretta Facebook dalla Farnesina, il capo della diplomazia italiana Luigi Di Maio ha preso una dura posizione contro l'operazione militare turca "Fonte di Pace" in Siria nord-orientale contro le milizie curde ed ha attaccato esplicitamente il presidente Erdogan per l'offensiva contro i curdi.

Secondo Di Maio, l'operazione turca è inaccettabile e rischia di compromettere la lotta internazionale contro il terrorismo, come dimostrato dalla storia recente.

"Come governo pensiamo che l'offensiva turca sia inaccettabile, la condanniamo e rischia di compromettere la lotta al terrorismo. Le azioni di forza e le azioni militari nel passato hanno fatto soltanto proliferare il terrorismo".

Per il capo della Farnesina "l'unica strada da seguire è quella delle Nazioni Unite. Chiediamo al governo turco di cessare immediatamente l'offensiva, non è assolutamente accettabile che si usi la forza, che si continui a mettere a repentaglio al vita del popolo siriano che non merita un'altra iniziativa che destabilizzi quell'area. Lunedì abbiamo il consiglio dei ministri degli Affari esteri europei e sarà molto importante uscire da quel consiglio e dai successivi con una sola voce".

Di Maio ha dichiarato che l'Italia è favorevole all'introduzione di misure per indurre la Turchia ad annullare l'operazione. 

"L'Italia chiederà l'utilizzo di misure nei confronti della Turchia che invitino a tornare indietro rispetto all'offensiva che ha deciso di muovere".

Opposizione di centrodestra compatta contro Erdogan

Il leader della Lega Matteo Salvini è preoccupato dalla reazione timida del governo sugli eventi in Siria ed ha evidenziato il rischio che la guerra possa assumere un carattere globale.

"Mi spaventa il silenzio di questo governo sull’attacco militare della Turchia contro la Siria, ordinato via tweet da Erdogan, che può trasformarsi in un crimine. Da una guerra locale a una guerra planetaria il passo è breve," il twee di Salvini.

Giorgia Meloni, leader di FdI, ha chiesto all'Unione Europea di mostrare coerenza e di introdurre sanzioni contro la Turchia.

​"La tragedia dei curdi siriani è una tragedia anche europea e italiana, e dunque anche nostra. L'aver lasciato che la Turchia, Paese membro della Nato, aprisse un conflitto contro il popolo che è stato decisivo nella sconfitta dell'Isis è un atto di vigliaccheria che peserà per molto tempo sull'intero Occidente," le parole di condanna di Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

La reazione della maggioranza

L'aggressione turca contro il popolo curdo è uno scempio che l'Europa e il mondo non possono e non devono permettere. I curdi, con le donne in primissima fila, sono stati determinanti per sconfiggere l'Isis. Abbandonarlo ora nelle grinfie del sultano di Ankara sarebbe imperdonabile", ha affermato la senatrice di Leu Loredana De Petris.

Critiche anche dal Pd: "l’azione militare unilaterale che la Turchia porta avanti è inaccettabile. Chiediamo massimo impegno di Governo, UE e NATO per fermare l'invasione. È nostro dovere non lasciare solo il popolo curdo e i civili, prime vittime di questa assurda situazione", si legge in un tweet dei Dem.

Conte preoccupato per gli eventi in Siria

"Sono stato appena informato dell'iniziativa unilaterale della Turchia sulla quale non posso che esprimere preoccupazione", ha dichiarato da Palazzo Chigi nella giornata di ieri Giuseppe Conte a margine dei colloqui con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (85)
Tags:
Luigi Di Maio, Recep Erdogan, ONU, Curdi, Siria, crisi in Siria, Turchia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik