Widgets Magazine
07:46 13 Novembre 2019
Il presidente Usa Donald Trump e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Erdogan visiterà gli Usa a novembre su invito di Trump

© REUTERS / Kevin Lamarque
Politica
URL abbreviato
102
Seguici su

Il presidente degli Usa Donald Trumpo e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno discusso la creazione di una "zona sicura" nella Siria nordorientale in una telefonata avventua domenica sera e confermata dalla presidenza Turca.

"Il nostro presidente ha parlato al telefono con Donald Trump. Oltre alle questioni legate ai legami bilaterali, le parti si sono scambiate opinioni sulla zona di sicurezza prevista nel nord della Siria, ad est del fiume Eufrate", si legge nel comunicato stampa di Ankara.

Nella telefonata con Trump, il presidente Erdogan ha dichiarato che la zona era necessaria per contrastare le "minacce terroristiche" provenienti dal partito curdo PKK e dalle forze curde YPG siriane, e avrebbe consentito il ritorno dei rifugiati siriani.

Il presidente turco ha inoltre espresso il disagio della Turchia nei confronti delle burocrazie militari e di sicurezza statunitensi che non fanno ciò che è richiesto dall'accordo tra i due paesi, ha affermato la presidenza turca.

Erdogan ha accettato l'invito di Trump a visitare gli Stati Uniti già il mese prossimo, ha detto il suo ufficio, dopo aver rimproverato funzionari militari statunitensi per non aver rispettato gli accordi raggiunti dai due paesi.

Martedì, Erdogan aveva detto che la Turchia creerà una zona sicura nel nord della Siria se non ci saranno progressi nell'attuazione dell'accordo Ankara-Washington. Ha inoltre aggiunto che i paesi stranieri hanno cercato di usare l'onere dei rifugiati per mettere in ginocchio la Turchia.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik