Widgets Magazine
13:37 13 Novembre 2019

Sit-in al Campidoglio contro la Raggi, Salvini: "È una calamità naturale"

© AFP 2019 / Miguel Medina
Politica
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Un centinaio di militanti della Lega, guidati dallo stesso leader Matteo Salvini, sono scesi in piazza a Roma contro la sindaca Raggi. Tra gli striscioni la scritta "Raggi dimettiti". Come risposta Pd e M5S si presentano con bicchieri di mojito.

Oggi numerosi sostenitori del centrodestra si sono riuniti sotto il Palazzo Senatorio per protestare contro la sindaca M5S Virginia Raggi, tra questi anche il leader della Lega Matteo Salvini.

"Virginia Raggi è una calamità naturale come sindaco, penso che sia la peggiore sindaca dal dopoguerra ad oggi, non che gli altri abbiano fatto miracoli, ma Roma così male non è mai stata", ha dichiarato il leader della Lega durante il sit-in, "Io ricordo che dissi ai romani:  ‘Piuttosto che votare il Partito democratico, provate con i 5 Stelle'. Ma dopo tre anni il danno è evidente. Si dia la possibilità ai romani di scegliersi un sindaco all'altezza".

"Raggi sarà bravissima a fare alcune cose, ma non è capace  di fare il sindaco di una città come Roma, che è in ginocchio. La prego di cuore di farsi da parte e spero che in Campidoglio arrivi finalmente qualcuno in grado di occuparsi della città. La priorità è liberare il Campidoglio e ripulire la città" dichiara al megafono Matteo Salvini

Il sit-in, organizzato per la giornata di oggi, è stato promosso con l'hashtag #Raggidimettiti. Tra i manifestanti sventolano bandiere del partito e una tricolore. "Vi aspetto a piazza San Giovanni il 19 ottobre. Vedrete che non basterà per contenerci tutti", dichiara Salvini.  

La risposta di Pd e M5S non tarda ad arrivare. Gli esponenti del centrosinistra reagiscono presentandosi in piazza con vassoi carichi di Mojito, alludendo alle feste del Papeete Beach che avevano visto come ospite Matteo Salvini la scorsa estate, e con i cartelli in mano: "Questo è il Campidoglio non è il Papeete". Sulla scalinata del Palazzo Senatorio il capostaff Max Bugani, il capogruppo del M5s Giuliano Pacetti, l’assessore al personale Antonio De Santis e altri consiglieri stellati.

"Il governo Salvini non ha fatto nulla per Roma, né poteri né risorse. Piuttosto l’ha usata come palcoscenico elettorale come in occasione della drammatica vicenda degli sgomberi. [...] La nostra è una città solidale, una Capitale europea e noi ci batteremo per non farla cadere nella trappola del sovranismo e dell’odio sociale. A Roma non servono turisti per caso come Salvini ma soluzioni concrete ai problemi ed il riconoscimento del ruolo di Capitale", si legge in una nota del gruppo capitolino del PD.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik