23:41 15 Novembre 2019
Proteste in Ecuador

L’Ecuador dichiara lo stato di emergenza per le proteste contro il governo

Dolores Ochoa
Politica
URL abbreviato
0 211
Seguici su

Il presidente ecuadoriano Lenin Moreno ha dichiarato lo stato di emergenza a causa delle manifestazioni contro le politiche economiche del governo.

Oggi in Ecuador è in corso uno sciopero generale dei lavoratori del settore dei trasporti che sono insoddisfatti dell'abolizione dei sussidi governativi per il carburante.

“Per preservare l'ordine, la pace e la sicurezza dei cittadini, nonché per controllare coloro che cercano di innescare il caos, ho introdotto lo stato di emergenza a livello nazionale”, ha affermato Moreno in una conferenza stampa televisiva.

Rivolgendosi ai manifestanti, tuttavia, il presidente ecuadoriano ha affermato che il governo è aperto al dialogo.

Nel corso della giornata altre organizzazioni si sono unite alle proteste dei lavoratori dei trasporti. Gruppi di manifestanti si sono mossi in corteo verso l'edificio del governo nella capitale Quito, minacciando di bruciare le motociclette delle forze dell'ordine. Secondo quanto riporta il quotidiano Comercio, i manifestanti hanno bloccato le vie d’accesso al centro della città. Almeno tre persone sono state arrestate mentre due poliziotti in servizio sono rimasti feriti dopo un attacco dei manifestanti.

Lenin Moreno è stato eletto presidente dell’Ecuador nel 2017. Ad aprile di quest’anno, nell’intento di migliorare le relazioni con gli Stati Uniti ha accordato l’espulsione del fondatore di WikiLeaks Julian Assange dall’Ambasciata dell’Ecuador a Londra.

Tags:
Proteste, Ecuador
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik