23:45 15 Novembre 2019
Matteo Renzi

Italia Viva, Renzi ha depositato il marchio della sua nuova creatura politica

© AFP 2019 / GABRIEL BOUYS
Politica
URL abbreviato
109
Seguici su

L'ex premier ha fatto un altro, importante passo per il suo nuovo partito politico Italia Viva, registrandone il marchio presso l’Ufficio brevetti e marchi del MiSE. Ora si aspetta il programma.

Come si apprende da Adnkronos, Renzi, giovedì 26 settembre, ha depositato il marchio del suo nuovo partito Italia Viva presso l'Ufficio brevetti e marchi del Ministero dello Sviluppo Economico.

L'ex premier sarà anche il titolare del nuovo soggetto politico, per il quale sono state selezionate diverse categorie della classificazione di Nizza, tra cui la 36 (raccolta di fondi e sponsorizzazione finanziaria, servizi di raccolta fondi in ambito politico), la 38 (fornitura di forum di discussione su internet, forum on-line e chat on-line per trasmissione di messaggi tra utenti di reti informatiche globali e senza fili, ecc.) e la 41 (fornitura di pubblicazioni on-line in forma di libri elettronici, e-books, pubblicazione di libri, libri elettronici, libri-audio, giornali on-line in particolare blog, riviste online, ecc.).

Ora manca solamente un programma politico che possa far capire quali siano i reali obiettivi del nuovo movimento, che nei giorni scorsi ha ufficializzato il proprio capogruppo alla Camera, ovvero l'ex ministro Maria Elena Boschi.

L'addio al PD e la fondazione di Italia Viva

Il 16 settembre Matteo Renzi ha annunciato l'addio al PD, scatenando le reazioni contrariate di molti esponenti dem, che non hanno esitato a definire la mossa dell'ex sindaco di Firenze "un errore".

Nei giorni successivi l'ex premier italiano ha poi reso nota la fondazione di un nuovo soggetto politico, Italia Viva, al quale sono immediatamente passati alcuni dei sostenitori di Renzi del PD.

Secondo i primi sondaggi, il nuovo partito di Renzi, che aspira a lottare sul terreno delle forze politiche moderate e centriste, attirerebbe a sé un consenso che si aggira attorno al 4%.

Correlati:

Renzi fonda un nuovo partito, frammenta la maggioranza ma non minaccia il governo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik