23:55 15 Novembre 2019
Benjamin Netanyahu

"Maggiore pressione sull'Iran", Netanyahu plaude l'intervento di Trump all'Onu

© REUTERS / RONEN ZVULUN
Politica
URL abbreviato
403
Seguici su

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha reagito positivamente al discorso del presidente americano Donald Trump dal palco delle Nazioni Unite ed ha esortato la comunità internazionale ad aumentare la pressione sull'Iran.

"Il Regno Unito, la Francia e la Germania hanno dichiarato che l'Iran è responsabile dei recenti attacchi in Arabia Saudita. Fatemi parlare a nome di Israele, è molto semplice: l'Iran è responsabile... Israele sa come difendersi da questo tipo di aggressione. Chiediamo a tutti i membri della comunità internazionale di unirsi agli sforzi del presidente degli Stati Uniti per aumentare la pressione sull'Iran. Questo è l'unico modo per fermare l'aggressione iraniana", ha affermato Netanyahu in un video messaggio pubblicato sulle sue pagine ufficiali sui social network.

Parlando dal podio dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il presidente statunitense Donald Trump ha escluso la revoca delle sanzioni contro l'Iran, che al contrario saranno appesantite fino a quando Teheran non cambierà il suo comportamento.

"Finché continuerà il comportamento minaccioso dell'Iran, le sanzioni saranno inasprite".

Dal 24 al 30 settembre New York ospita la 74° sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Per la prima volta in 9 anni il premier israeliano ha rinunciato alla partecipazione nel Palazzo di Vetro in quanto impegnato nei negoziati per formare una coalizione di governo nel suo Paese.

Gli attacchi all’Aramco e le tensioni in Medio Oriente

La situazione in Medio Oriente è peggiorata dopo che diversi impianti della compagnia petrolifera saudita Saud Aramco sono stati attaccati dai droni il 14 settembre, dopo di che il regno è stato costretto a tagliare la produzione di petrolio di oltre la metà.

La responsabilità dell'attacco è stata rivendicata dai ribelli Houti yemeniti, contro i quali la coalizione araba guidata dai sauditi combatte dal 2014, ciononostante Riyadh e Washington hanno accusato Teheran dell'accaduto.

L'Iran ha respinto le accuse sottolineando che gli attacchi alle strutture petrolifere danneggiano l'intera regione e ha osservato che tali accuse sono le solite fatte dagli Stati Uniti e non sorprendono.

Tags:
Donald Trump, Benjamin Netanyahu, Politica Internazionale, Medio Oriente, Geopolitica, Iran, USA, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik