Widgets Magazine
17:03 23 Ottobre 2019
Soldati sovietici a Tallin dopo liberazione dal nazismo (foto d'archivio)

Diplomazia estone smentisce dichiarazione su liberazione da nazismo dell'Armata Rossa

© Sputnik . David Trahtenberg
Politica
URL abbreviato
3322
Seguici su

Il ministero degli Esteri estone ha espresso indignazione per la pubblicazione da parte dei diplomatici russi di documenti sulla liberazione del Paese baltico da parte delle truppe sovietiche.

A Tallinn sostengono che le informazioni pubblicate da Mosca il 22 settembre sui social network sono "storicamente errate".

"La Repubblica di Estonia non ha partecipato alla Seconda Guerra Mondiale ed ha patito sofferenze sia per la Germania nazista sia per l'occupazione sovietica. L'Unione Sovietica non ha liberato l'Estonia, ma ci ha occupato per quasi cinquant'anni", ha sottolineato l'ufficio stampa del ministero degli Esteri estone.

In precedenza il ministro degli Esteri estone Urmas Reinsalu aveva dichiarato che Tallinn ha il diritto di chiedere risarcimenti alla Russia per i danni causati dall'occupazione sovietica.

Nel contempo le autorità russe hanno ripetutamente sostenuto l'inammissibilità dei discorsi riguardanti l'occupazione dell'Unione Sovietica degli Stati baltici. In aggiunta il ministero della Difesa russo ha reso pubblici documenti d'archivio in base ai quali gli abitanti estoni avevano aiutato l'Armata Rossa a liberare l'Estonia nel 1944.

Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Nazismo, Seconda Guerra Mondiale, URSS, Armata Rossa, Storia, Russia, Estonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik