Widgets Magazine
06:37 24 Ottobre 2019
Emmanuel Macron e Giuseppe Conte

Conte all'incontro con Macron: basta propaganda anti-europea

© REUTERS / YARA NARDI
Politica
URL abbreviato
10519
Seguici su

Stasera a palazzo Chigi si è svolto l’incontro tra il primo ministro italiano Giuseppe Conte ed il presidente francese Emmanuel Macron. Il presidente del Consiglio si è pronunciato molto lieto di ricevere Macron ed ha affermato che è “essenziale per l'Ue che volti pagina in direzione di una gestione strutturale e non più emergenziale dei flussi”.

Nella serata di oggi, il leader del nuovo governo Giuseppe Conte ha tenuto un colloquio con il presidente francese Emmanuel Macron. Il leader della Francia, prima della cena di lavoro con il premier italiano, aveva incontrato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dopo il termine del colloquio, Conte e Macron hanno rilasciato le loro dichiarazioni dinanzi ai giornalisti.

“Migranti? Voltare pagina, basta propaganda anti-europea. Molto lieto di ricevere Macron, nel primo incontro con un leader europeo dopo la formazione del nuovo governo. Possono anche emergere opinioni a volte non coincidenti, ma ciò deve avvenire sempre sulla base di un dialogo fondato sul rispetto come si conviene tra paesi fondatori Ue. È essenziale per l'Ue che volti pagina in direzione di una gestione strutturale e non più emergenziale dei flussi. Ho avuto la piena disponibilità di Macron per un meccanismo europeo sugli sbarchi, sulla ridistribuzione e per un a gestione efficace dei rimpatri. Dobbiamo far uscire il tema da una propaganda anche anti-europea”, ha affermato il premier italiano.

“L'Italia non si presta ad abbassare la guardia contro il traffico di vite umane, l'Italia non ritiene che debba esser consentito ai trafficanti di decidere come e quando avere ingresso ma abbiamo anche la necessità di gestire il fenomeno in modo concreto, pratico. Sulla Libia abbiamo convenuto che è fondamentale lavorare costruttivamente insieme e avere il medesimo obiettivo, coinvolgendo tutti i partner. L'obiettivo è la stabilizzazione del paese. Ho anticipato a Macron l'invito per tenere in Italia il prossimo vertice bilaterale. Lo faremo all'inizio del prossimo anno per rinsaldare anche gli intensi rapporti culturali”, ha aggiunto.

“Se sono qui oggi, caro Giuseppe, è in primis per indicare chiaramente l'intenzione di lavorare insieme per il progetto europeo, lanciare un messaggio di amicizia forte e chiaro al popolo italiano dal popolo francese, l'amicizia franco italiana è indistruttibile, talvolta non siamo d'accordo può capitare che si litighi e non ci si capisca, ma ci si ritrova insieme sempre. Rendo omaggio al lavoro di Mario Draghi, alle sue ultime decisioni adottate con molto capacità di visione e molto coraggio. Lo dico con forza anche se qualcuno non vuole sentirlo. Draghi ha ragione, la politica monetaria ha fatto il massimo per evitare il peggio. Rendo omaggio al lavoro di Mario Draghi, alle sue ultime decisioni adottate con molta capacità di visione e molto coraggio. Lo dico con forza anche se qualcuno non vuole sentirlo. Draghi ha ragione, la politica monetaria ha fatto il massimo per evitare il peggio”, ha dichiarato il presidente della Francia Emmanuel Macron.

Alla vigilia dell’incontro con Giuseppe Conte, il presidente francese ha affermato l’importanza delle distribuzioni dei migranti. Secondo Macron, esiste il bisogno di "un meccanismo stabile, prevedibile e automatico di ripartizione delle persone salvate in mare, senza rimettere in discussione il principio dell'approdo più vicino".

A sua volta il premier Conte in precedenza aveva confermato la necessità di rivedere il Trattato di Dublino.

Tags:
Giuseppe Conte, Emmanuel Macron, Francia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik