20:14 08 Dicembre 2019
Ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto

Ungheria contro l'Italia per aver riaperto i porti a navi con migranti: "pericoloso"

© AP Photo / Ivan Sekretarev
Politica
URL abbreviato
8382
Seguici su

Dura presa di posizione del ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto, che ha fermamente criticato il cambio di linea delle autorità italiane nella politica migratoria.

Il capo della diplomazia ungherese Peter Szijjarto ha definito come "deplorevole e pericoloso" il fatto che il nuovo governo italiano abbia dato il via libera a navi con a bordo migranti di sbarcare, stravolgendo così la politica salviniana dei porti chiusi, quando al Viminale comandava il leader della Lega, grande amico e alleato del premier ungherese Orban, con cui condivide in pieno la battaglia contro l'immigrazione clandestina e le politiche migratorie di Bruxelles.

​Peter Szijjarto, parlando in tv, ha inoltre ribadito che Budapest non intende partecipare alla ridistribuzione dei migranti salvati in mare.

"E' un incentivo per i trafficanti e per i migranti stessi, che potranno arrivare di nuovo in massa", ha affermato.

Nel contempo il ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola ha proposto al Consiglio degli Affari Generali a Bruxelles incentivi per i Paesi che partecipano alla ripartizione dei migranti salvati in mare.

Scontato che l'Ungheria non sarà tra i Paesi volenterosi che cercheranno un accordo per un meccanismo automatico di redistribuzione dei migranti.

Tags:
Unione Europea, Migranti, Immigrazione, Lampedusa, Ungheria, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik