04:45 18 Novembre 2019

Pronta la lista di sottosegretari e vice-ministri

© Foto : foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica
Politica
URL abbreviato
5115
Seguici su

Le poltrone alla fine sono state distribuite: 21 sono andate ai Cinquestelle, 18 al Pd, 2 a Leu e 1 al Maie. Tra essi anche i 10 vice-ministri, 6 a M5S, 4 al Pd.

Alla fine il numero, tra vice-ministri e sottosegretari è salito a 42 (erano stati proposti ben 200 candidati). Secondo il criterio di distribuzione delle nomine a sottosegretari, 21 sono andati ai Cinquestelle, 18 al Pd, 2 a Leu e uno al Maie (italiani all'estero). I ministeri più in discussione sono stati quelli all'Economia, agli Interni e allo Sviluppo.

Al ministero di via XX Settembre, dopo un iniziale un derby inedito tra Stefano Buffagni, fedelissimo di David Casaleggio e Laura Castelli, vicina a Di Maio, è passata quest'ultima che insieme al Dem Antonio Misiani sarà vice-ministra. Sottosegretari all'Economia Alessio Villarosa, M5S, l'ex-ministro Pierpaolo Baretta e Cecilia Guerra di Leu. Buffagni invece sarà vice-ministro allo Sviluppo Economico. Sottosegretari Alessandra Todde e Mirella Liuzzi, Cinquestelle, Gianpaolo Manzella, assessore Dem alla regione Lazio e la piddina, Alessia Morani. Agli Interni una nomina a testa per Pd e M5S: rispettivamente Matteo Mauri e Vito Crimi. Sottosegretari Carlo Sibilia, M5S e Achille Variati, Dem. All difesa la nomina è caduta su Angelo Tofalo, M5S e Giulio Calvisi, Pd.

Il dem Andrea Martella all'Editoria, un Maie alla Farnesina

Una casella importante è quella per la delega all'Editoria. Qui il più accreditato sembrava il Cinquestelle, Emilio Carelli (giornalista ed ex-direttore di SkyTg24) ma alla fine l'ha spuntata il democratico Andrea Martella. L'altro sottosegretario alla Presidenza del Consiglio è Mario Turco, M5S, alla Programmazione economica e Investimenti. Sottosegretari ai Rapporti col Parlamento, Simona Malpezzi, Pd e Gianluca Castaldi, Cinquestelle. Alla Giustizia andranno Antonio Ferraresi (M5S) e Andrea De Giorgis del Pd. Agli Affari Europei la Cinquestelle Laura Agea. 

Confermata agli Esteri, Emanuela Del Re (M5S) affiancata da Marina Sereni (Pd). Sottosegretari per la Farnesina sono Ivan Scalfarotto del Pd, Manlio Di Stefano, M5S e Riccardo Merlo del Maie. Giancarlo Cancelleri sarà vice-ministro alle Infrastrutture e Pierpaolo Sileri alla Salute, entrambi Cinquestelle. All'Istruzione alla fine l'ha spuntata la piddina Anna Ascani. Alle Politiche agricole, Giuseppe L'Abate dei Cinquestelle. All'Ambiente il piddino Roberto Morassut. Vice-ministro alla salute, guidato da Roberto Speranza di Leu, sarà Pierpaolo Sileri del Cinquestelle. Tra i sottosegretari: alle Infrastrutture Roberto Traversi (M5S) e Salvatore Margiotta. Al Lavoro, Stanislao Di Piazza, Cinquestelle e Francesca Puglisi, Pd. All'Istruzione Lucia Azzolina del M5S e Giuseppe De Cristofaro di Leu. Alla Cultura, Anna Laura Orrico (m5S) e Lorenza Bonaccorsi (Pd). Alla Salute la dem, Sandra Zampa.

Correlati:

Sottosegretari: partita ancora aperta nel M5S, ma Conte vuole chiudere oggi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik