05:26 10 Dicembre 2019
Il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini

La Corte dei Conti archivia l'inchiesta sui voli di Stato di Salvini

© AFP 2019 / Jussi Nukari
Politica
URL abbreviato
0 22
Seguici su

A maggio Salvini era finito sotto inchiesta per un presunto uso indebito dei voli con aerei della polizia e dei vigili del fuoco. Oggi il procedimento è stato archiviato.

Questa mattina la Corte dei Conti del Lazio ha disposto l'archiviazione del caso di uso indebito di 35 voli che Salvini avrebbe fatto a bordo di velivoli della polizia e dei vigili del fuoco.

Le indagini dei giudici contabili, che nei mesi scorsi avevano aperto un fascicolo per appurare eventuali sprechi di risorse pubbliche da parte dell'ex ministro, non hanno però fatto emergere elementi sufficienti per "una contestazione di responsabilità amministrativa".

Sebbene sia stato appurato che effettivamente Salvini abbia usufruito di 34 voli di Stato con aerei ed elicotteri in dotazione al personale della polizia e dei vigili del fuoco, i magistrati hanno fatto notare che "i velivoli sono stati acquistati per finalità prettamente operative e non per il trasporto di autorità, neanche per agevolare lo svolgimento della loro attività istituzionale".

In base a tali circostanze i giudici, pur ritenendo "illegittima la scelta di consentire l'uso dei menzionati velivoli", hanno "considerato che i costi sostenuti per tale finalità non appaiono essere palesemente superiori a quelli che l'amministrazione dell'Interno avrebbe sostenuto per il legittimo utilizzo di voli di linea da parte del ministro e di tutto il personale trasportato".

La normativa vigente in Italia prevede che i voli di Stato debbano essere limitati al presidente della Repubblica, ai presidenti di Camera e Senato, al presidente del Consiglio dei Ministri, al presidente della Corte Costituzionale, salvo eccezioni che debbono essere specificamente autorizzate.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik