21:13 07 Dicembre 2019

Berlusconi: "Faremo opposizione in Parlamento"

© AP Photo / Antonio Calanni
Politica
URL abbreviato
314
Seguici su

Il Cavaliere ha detto la sua sulle relazioni all'interno del Centrodestra, senza risparmiare critiche all'ex ministro degli Interni Matteo Salvini.

Nel suo discorso ai gruppi di Forza Italia Silvio Berlusconi si è soffermato sull'operato del leader leghista nei mesi dell'esperienza di governo con il M5S:

"Lega e M5s hanno commesso errori gravissimi, non si sono comportati bene", ha incalzato il Cavaliere, che ha poi ribadito di aver chiesto a più riprese a Salvini di "staccare la spina" al governo Conte.

Un governo, quello formatosi nel giugno del 2018, dal quale l'ex presidente del Consiglio ha voluto una volta di più prendere le distanze:

"Diciamo chiaramente a tutti i nostri elettori che noi non abbiamo votato i loro provvedimenti, che a Matteo Salvini avevamo consentito di fare quell'esperimento solo per evitare che si dovesse tornare a votare a luglio, quando la maggior parte degli italiani sono in vacanza", ha ricordato Berlusconi.

L'ex premier ha poi voluto commentare il momento particolare vissuto dal Centrodestra in Italia, affossato dalle divisioni e dai particolarismi, richiamando Matteo Salvini e Giorgia Meloni a riunirsi attorno a un "tavolo comune":

"Il centrodestra è la nostra casa, lo abbiamo creato noi, da qui non ci muoviamo. Ma il centrodestra ha sempre avuto come fulcro, come asse portante, i contenuti liberali, cristiani e riformatori rappresentanti da FI. Se vogliamo che il centrodestra vinca ancora deve essere di nuovo così".

In conclusione Berlusconi ha ribadito la volontà del proprio partito di voler fare "un'opposizione seria, tenace, concreta" al governo Conte-2, ma in Parlamento e non nelle piazze:

"Faremo opposizione in Parlamento, perché quello è il luogo dove in democrazia si esercita la sovranità popolare. Anzi ci opporremo in ogni modo ai tentativi grillini di svilire la funzione parlamentare, ma potremmo manifestare il nostro dissenso anche in altri modi, come abbiamo fatto ai tempi del governo Prodi, nel caso mettessero le mani nelle tasche degli italiani, per esempio con la patrimoniale, oppure mettessero il pericolo la libertà dei nostri connazionali. Non abbiamo bisogno che nessuno ci dia lezioni su quando andare in piazza".

FdI e Lega oggi in corteo a Piazza Montecitorio

Questa mattina intanto gli altri due maggiori partiti di opposizione, Fratelli d'Italia e Lega, si sono riuniti in corteo a Piazza Montecitorio per manifestare tutto il proprio dissenso verso il nuovo esecutivo.

I due leader Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno ribadito ancora una volta la loro decisa volontà di andare verso nuove elezioni politiche, rimettendo così il destino del Paese nelle mani degli italiani.

Tags:
Silvio Berlusconi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik