Widgets Magazine
20:58 22 Settembre 2019

Berlusconi: "Salvini non parla mai di centrodestra. Sua idea di nazionalismo fuori tempo"

© AP Photo / Darko Vojinovic
Politica
URL abbreviato
8020
Seguici su

Il leader di Forza Italia ammonisce i suoi: "Nessun appoggio a Conte o fuori dal partito". "Salvini? Incomprensibile".

“Se qualcuno dei nostri pensasse di aiutare la maggioranza sarebbe fuori da Forza Italia”. Ecco il giudizio di Silvio Berlusconi sul nuovo governo Conte e mette in guardia i suoi dal concedere qualunque appoggio “ad un programma che è il più a sinistra della storia della Repubblica”.

In un'intervista a Il Giornale, Berlusconi conferma la sua posizione nei confronti dell'esecutivo Pd-M5S, ribadita già più volte.

“È un governo nato per evitare una vittoria del centrodestra – dice – con un programma statalista, assistenzialista e giustizialista. Il peggio della vecchia sinistra nella sua accezione di potere”.

"No all'evocazione di un nazionalismo fuori tempo e fuori luogo"

Il leader di Forza Italia però non lesina critiche al suo vecchio alleato Salvini.

“Non parla di centrodestra – dice Berlusconi – a volte appare incomprensibile. La Lega ha dato l'impressione di giocare una partita solitaria e spregiudicata. Noi abbiamo detto al Capo dello Stato sin dal primo giorno che avremmo preferito il voto col centrodestra unito”.

Il capo degli Azzurri ha voluto essere più preciso, rispetto alle svolte “sovraniste” del leader del Carroccio: “va bene se il sovranismo significa essere orgogliosi della nostra identità, della nostra storia, dei nostri valori, del nostro stile di vita, delle nostre libertà, della nostra cultura, dei nostri diritti. Ma bisogna respingere l'illusione dell'autosufficienza, della chiusura, del conflitto permanente, l'evocazione di un nazionalismo fuori tempo e fuori luogo”.

Correlati:

Sondaggi: in caso di voto Lega piglia tutto, maggioranza "sovranista" senza Berlusconi
Berlusconi chiama il centrodestra ad un accordo prima del voto
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik