Widgets Magazine
10:02 12 Novembre 2019

Israele, Netanyahu accusa l'opposizione di pianificare brogli alle prossime elezioni

© REUTERS / Amir Cohen
Politica
URL abbreviato
202
Seguici su

In precedenza Benny Gantz, leader del più grande partito di opposizione israeliano, ha accusato il premier di "cercare di delegittimare" il processo democratico preparando i suoi sostenitori a non accettare i risultati delle prossime elezioni in caso di sconfitta del Likud.

Il capo del governo israeliano Benjamin Netanyahu ha accusato l'opposizione di contrastare un'iniziativa che contempla l'installazione di telecamere nei seggi elettorali, per cercare "brogli e rubare i voti nelle elezioni".

"Non è un caso che Benny Gantz e il suo partito Blu e Bianco si oppongano alle videocamere, perché vogliono brogli alle elezioni", ha detto Netanyahu, parlando ai giornalisti a Londra. Le sue parole sono riportate dal Times of Israel.

"L'installazione di telecamere impedisce furti alle elezioni", ha insistito Netanyahu.

Elezioni anticipate in Israele

Le elezioni parlamentari in Israele di settembre 2019 si terranno il 17 settembre per eleggere per un mandato di 4 anni i 120 membri della Knesset, il Parlamento israeliano
Dopo le elezioni di aprile dello stesso anno, Benjamin Netanyahu, il leader del Likud, il partito vincente di destra, non è riuscito a formare una coalizione di governo.

Lo scorso 30 maggio il Parlamento ha pertanto votato a favore del suo scioglimento per impedire che Benny Gantz, leader del secondo partito più votato, potesse essere designato primo ministro.

Tags:
Elezioni, Israele, Benjamin Netanyahu
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik