03:16 08 Dicembre 2019
Vladimir Zelensky

Presidente ucraino grazia detenuti da scambiare con la Russia

© Sputnik . Stringer
Politica
URL abbreviato
192
Seguici su

Il presidente dell'Ucraina Vladimir Zelensky ha concesso la grazia ai cittadini che Kiev dovrebbe rimettere in libertà in cambio di un gesto simile da parte delle autorità russe, ha dichiarato l'avvocato ucraino Valentin Rybin.

Aggiornamento: Il rilascio dei detenuti tra Kiev e Mosca potrebbe aver luogo il 7 settembre, secondo Rybin. 

"Nella zona dove vengono radunate le persone che prendono parte allo scambio, quasi tutte appartengono alla lista concordata in precedenza. La parte ucraina, tenendo conto del fatto che le persone portate nel punto di raduno sono oggetto di un provvedimento di grazia in base al decreto presidenziale, ha adempiuto a quasi tutti i suoi obblighi raggiunti nelle trattative", ha affermato Rybin in un video messaggio pubblicato su Facebook.

Allo stesso tempo, ha osservato che i servizi segreti ucraini, (Sbu) hanno messo a rischio il processo di rilascio simultaneo.

Secondo il legale, nel tardo pomeriggio un cittadino russo, che dovrebbe essere rimesso in libertà, resta ancora in custodia cautelare nel carcere in attesa del processo.

L'avvocato ha invitato tutte le parti interessate a rispettare gli accordi precedentemente raggiunti.

"Avverto i partecipanti allo scambio a nome della parte russa: una delle persone non è stata consegnata al punto di raduno, per favore prestate attenzione. Spero che questo errore venga corretto oggi, c'è ancora tempo", ha concluso Rybin.

In precedenza il presidente russo Vladimir Putin aveva affermato che la questione del rilascio simultaneo dei detenuti sarebbe stata risolta a breve.

Tags:
SBU, Vladimir Zelensky, Russia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik